Inter, arriva l’effetto Conte: già 12 mila abbonati, +20% rispetto al 2018. Ogni giorno…

Inter, arriva l’effetto Conte: già 12 mila abbonati, +20% rispetto al 2018. Ogni giorno…

Sono già 12 mila gli abbonati, +20% rispetto al 2018: è l’effetto Conte

di Gianni Pampinella
San Siro

A meno di 10 giorni dal suo arrivo, si sente già l’effetto Conte sull’ambiente nerazzurro. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, questo effetto è visibile soprattutto sul fronte abbonamenti, cresciuti del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. “Oggi scade la fase 1 della campagna abbonamenti nerazzurra, partita il 16 maggio e riservata alla prelazione per chi deve rinnovare la tessera annuale, e i numeri sono davvero super. Oltre 12mila tifosi hanno già scelto di dare ancora fiducia ai nerazzurri, segno che il popolo di San Siro vuole essere numeroso e vicino alla squadra anche la prossima stagione. L’anno scorso a inizio giugno c’era stato l’effetto Champions League e la famosa corsa «a riveder le stelle»: le 10mila tessere subito vendute (tra rinnovi ma anche nuovi abbonati, quindi su un pubblico potenzialmente molto più corposo rispetto a oggi) erano state il primo segnale dell’entusiasmo che aveva accompagnato la vigilia del secondo campionato dell’era di Luciano Spalletti. Ora si va ancora più forte, con lo zoccolo duro del tifo interista che non vuole perdersi nemmeno un minuto della prossima stagione. E con Conte che per adesso sta funzionando da ricco bonus”.

Inter, domani San Siro può diventare un fattore in 2 direzioni opposteC’è un numero che in questo senso è davvero emblematico: il primo giorno di Antonio nerazzurro, il 31 maggio, l’annuncio della firma arrivato di buon mattino ha alzato la febbre nerazzurra e spinto ben 3mila tifosi a rinnovare la tessera annuale per la Serie A. Un atto d’amore incondizionato, la conferma che lo scudetto del tifo sarà ancora una volta sul petto dell’Inter. Proprio come un anno fa, quando 37.500 tessere vennero staccate già a inizio agosto e la campagna abbonamenti fu chiusa con un sorprendente «tutto esaurito» che ha fatto partire l’Inter con metà Meazza pieno prima dell’inizio del campionato e con 11 milioni già nelle casse. I numeri estivi sono stati poi confermati da una stagione davvero super al botteghino, con 1,1 milioni di spettatori totali e una media di oltre 61mila a partita, 4mila in più rispetto al record della A edizione 2017/2018. Anche quest’anno è facile pensare che l’Inter faccia il sold out prima di inizio campionato. Il club, che verosimilmente si aspetta il record di conferme di abbonamenti, ha ribadito la linea dell’ultimo campionato. Ci sarà infatti un tetto massimo di tessere stagionali oltre il quale non si andrà e la cifra sarà più o meno la stessa dell’anno scorso, tra 37 e 38mila. Numeri importantissimi, che in casa Inter non si vedevano dall’anno dopo il Triplete di José Mourinho, nel 2010-2011, quando ci furono 40.612 abbonati. Allora l’entusiasmo del mondo nerazzurro era ai massimi livelli, adesso siamo soltanto all’inizio di una nuova era. E se Conte ha già fatto balzare in avanti la fedeltà dei tifosi, chissà che effetto potrà avere una campagna acquisti ad altezza Champions“.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy