Inter, contratto faraonico per Conte. Con una missione: lo scudetto in due anni

L’ex ct della Nazionale è pronto a cominciare la sua nuova avventura in nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Antonio Conte

L’avventura di Antonio Conte sulla panchina dell’Inter sta per cominciare: l’ex ct della Nazionale ha trovato un accordo con la società nerazzurra, che lo renderà l’allenatore più pagato della Serie A. Il Corriere dello Sport rivela i dettagli dell’intesa: “Antonio Conte sarà l’allenatore più pagato della Serie A. Più di quanto era (ed è) pagato Massimiliano Allegri che percepisce 7,5 milioni netti. Più di quanto magari la Juventus pagherà Maurizio Sarri. Il contratto che il Mourinho italiano firmerà entro un paio di giorni per il club di corso Vittorio Emanuele sarà triennale: il primo anno guadagnerà 10 milioni netti più 2 di bonus, mentre la seconda e la terza stagione la parte fissa salirà a 12 milioni. Netti, naturalmente. Rientrando in Italia dopo l’esperienza inglese, la tassazione sarà agevolata grazie all’articolo 5 del Decreto crescita 2019, ma per l’Inter si tratta comunque di una bella spesa. Verrà sostenuta con l’obiettivo di vincere lo scudetto. Realisticamente non subito, ma nell’arco di un paio di stagioni“.

IN SETTIMANA L’ANNUNCIO – “Il super stipendio che la società nerazzurra ha offerto a Conte per convincerlo a dire di sì le ha permesso di evitare che Antonio rimanesse sul mercato: subito o nei prossimi mesi avrebbe trovato un’altra grande pronta ad accoglierlo a braccia aperte ed è stato bravo l’ad Marotta ad anticipare la concorrenza, trattando direttamente con il tecnico di Lecce senza bisogno di intermediari. Negli ultimi giorni Conte è stato all’estero. In città arriverà al massimo domani ed entro giovedì dovrebbe sistemare gli ultimi dettagli relativi al contratto oltre a lavorare sullo staff che lo seguirà nella sua nuova avventura: sarà un pool di collaboratori con specifiche competenze e che cura ogni dettaglio. Non ne farà parte il preparatore atletico Bertelli che resterà al Chelsea o seguirà Sarri alla Juventus. L’obiettivo della società è annunciare Conte come nuovo tecnico prima di venerdì, quando la dirigenza (con Zhang in testa) partirà per andare alla finale di Champions a Madrid. L’ex ct sarà con la delegazione nerazzurra. Dipenderà da quando sarà sistemato il rapporto con Spalletti. Al momento non è previsto un suo viaggio in Cina per conoscere subito Jindong Zhang: se non ci saranno ripensamenti, lo vedrà a luglio durante la tournée tra Singapore, Nanchino e Macao. In compenso a breve riabbraccerà Oriali che è stato il suo braccio destro in Nazionale: Lele tornerà all’Inter come uomo di fiducia del club nei rapporti con la squadra“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy