Cds – Inter, Lautaro e Lukaku mettono nel mirino Icardi-Perisic. Nel cuore dei tifosi…

Cds – Inter, Lautaro e Lukaku mettono nel mirino Icardi-Perisic. Nel cuore dei tifosi…

Da Lautaro-Lukaku ad Altobelli-Muraro: le coppie gol dell’Inter

di Gianni Pampinella

Una storia gloriosa come quella dell’Inter può vantare grandi coppie di attaccanti. L’ultima in ordine di tempo è quella formata da Lautaro Martinez e Romelu Lukaku. “La storia dell’Inter racconta di molte coppie d’attacco memorabili. La più recente – Icardi-Perisic – ha avuto un paio di stagioni di ottimo fatturato realizzativo. 40 gol insieme in campionato nel 2017-18 (29 Icardi, 11 Perisic) e 35 l’anno prima (24 Icardi, 11 Perisic). Tanta roba, poca gloria“, spiega il Corriere dello Sport. “Nel cuore dei tifosi nerazzurri palpita un’altra coppia, quella formata da Eto’o e Milito, annata di grazia 2009-10, quella del Triplete. 34 gol in campionato (22 Milito, 6 Eto’o), 12 nella marcia trionfale verso la conquista della Champions (6 Milito, 2 Eto’o). Eccellente – nel riassunto di caratteristiche diverse – anche la coppia formata da Ibrahimovic e Crespo, nell’anno post-Calciopoli, con il primo scudetto dell’era Moratti. Ibra non segna molto (15 gol, a dispetto dei 17 e 25 con cui chiuderà la sua esperienza nerazzurra), Crespo arriva a 14 in campionato. Totale: 29. Dal 1999 al 2002 Vieri e Ronaldo giocano insieme, ma anche no. In verità l’escalation realizzativa di Bobo è significativa: 13, 18 e 22 gol. Mentre il Fenomeno è alle prese con infortuni, salta un’intera stagione e torna il tempo per lasciare rimpianti chiudendo i suoi ultimi tre anni nerazzurri con questo score: 3, 0, 7 (ma giocò solo 14 partite in 3 anni)“.

NELLA STORIA “Avanti, anzi indietro: nel 1994 l’Inter vince la Coppa Uefa con una coppia bizzarra. C’è Bergkamp, miglior marcatore stagionale con 18 reti (ma solo 8 in Serie A) e c’è Ruben Sosa (16 in campionato). Cinque anni prima San Siro era in estasi per la coppia d’attacco formata da Serena (22 gol e capocannoniere di quel campionato 1988-89) e Ramòn Diaz (12): era una Serie A a 18 squadre, tenete conto che si giocavano quindi quattro partite in meno rispetto ad oggi. Nel 1991 la coppia Serena-Klinsmann in campionato va a segno 22 volte (14 la «Pantegana bionda» e 8 Aldo) e in Europa è decisiva per la conquista della Coppa Uefa targata Trap. Chiudiamo con un duo d’attacco che ancora oggi – a quarant’anni di distanza – viene ricordato con affetto da tutto il popolo nerazzurro: quello formato da «Spillo» Altobelli e Carletto Muraro. Nell’anno dello scudetto 1979-80 – l’ultimo di una squadra tutta «Made in Italy» prima della riapertura delle frontiere – nelle 30 partite del campionato (era un A a 16 squadre) Altobelli segnò 15 gol e Muraro 5. Altri tempi, stagioni vintage di gol centellinati che scavalcavano la cronaca ed entravano nella storia“.

(Corriere dello Sport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy