Inter e Juventus su Rabiot: in scadenza a giugno, c’è un motivo per preferire i nerazzurri

Inter e Juventus su Rabiot: in scadenza a giugno, c’è un motivo per preferire i nerazzurri

Il centrocampista francese può lasciare il Paris Saint Germain a parametro zero

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Tra i calciatori in scadenza di contratto a giugno, uno fra i più interessanti e ambiti è Adrien Rabiot: il centrocampista francese, classe ’95, con ogni probabilità lascerà il Paris Saint Germain al termine della stagione, e diversi top club europei stanno fiutando l’affare. Tra questi anche Inter e Juventus, pronte a darsi battaglia per assicurarsi un parametro zero di primo’ordine, sia per la qualità del giocatore, sia per la sua ancora giovanissima età. Tante le pretendenti, ma i nerazzurri hanno una carta importante da giocare per convincere Rabiot a sposare il progetto interista.

PERCHE’ SCEGLIERE L’INTER – Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, l’Inter potrebbe garantire a Rabiot “la centralità del progetto. Nel senso che Rabiot, nell’Inter, partirebbe nell’undici titolare, magari andando ad affiancare Brozovic davanti alla difesa, costruendo così una mediana allo stesso tempo tecnica e fisica.
In questa stagione, con Tuchel sulla panchina del Paris Saint-Germain, a Rabiot è capitato di giocare sia da centrocampista basso in un centrocampo a tre sia in coppia con un altro mediano, sovente portato alla costruzione, come Verratti, o addirittura con spiccate caratteristiche offensive, come Draxler. E’ vero che è stato suo partner pure Marquinhos, ovvero un difensore centrale avanzato a centrocampo, ma significa che il francese ha particolari capacità di adattamento e che, dunque, la compatibilità con Brozovic non sarebbe in discussione.
Lo stesso tipo di prospettive, evidentemente, non le garantirebbero né Juventus né Barcellona, che hanno già una rosa ricca e di qualità e che, soprattutto, hanno la certezza della Champions, dove l’Inter è tornata in questa stagione e dove deve assolutamente riconfermarsi. Certo, volendo anticipare la concorrenza si potrebbe tentare l’assalto a Rabiot già a gennaio, offrendo un indennizzo al Psg. Ma l’Inter, da questo punto di vista, ha margini di manovra limitati. Cambierebbe qualcosa solo in caso di una cessione importante come sarebbe quella di Joao Mario, che si sta rilanciando e che potrebbe tornare ad essere appetito sul mercato. Ci sarebbe comunque l’ostacolo della lista Champions: Rabiot dovrebbe essere inserito al posto di un altro elemento presente nell’elenco e ceduto a una cifra pari o superiore rispetto a quella del suo acquisto. E Joao Mario in lista non c’è…“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy