SM – Inter, Eriksen e stop? Forse non arriva il vice Lukaku: ecco perché. E Se Vecino…

Il tg di Italia 1 parla del fatto che i nerazzurri stanno valutando l’idea di non prendere un altro attaccante: Giroud resta in stand-by

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Eriksen è arrivato e ha riacceso l’entusiasmo dopo i pareggi campionato che hanno fatto sembrare gennaio il solito momento no. Domani dovrebbe andare in tribuna con la Fiorentina. A meno che Conte senza Brozovic e senza Gagliardini non decida di portarlo subito in panchina.

La novità delle ultime ore, spiega a SportMediaset Marco Barzaghi, è che l’Inter potrebbe anche non prendere un vice Lukaku. Il tecnico non ha intenzione di cambiare modulo e utilizzerebbe il danese come mezzala o in appoggio ad una punta. Motivo per il quale un altro attaccante, dopo aver anche blindato Esposito, non è più indispensabile. Molto dipenderà dalle risposte che Sanchez darà domani nel quarto di Coppa Italia contro i viola di Iachini.

Se dimostrerà di essere un’alternativa credibile, Ausilio e Marotta potrebbero non fare altri acquisti. Giroud è in standby ma il Chelsea chiede 8 mln. Se invece il Napoli prendesse uno tra Petagna e Pinamonti, potrebbe diventare una pista per l’Inter LLorente. Adesso però, dopo i venti mln spesi per Eriksen e considerato l’ingaggio vicino ai dieci mln e dopo gli arrivi di Moses e Young, si guarda con oculatezza alle prossime spese.

Dalla cessione al Napoli di Politano arriveranno 22 mln + 2 di bonus. Nella serata di ieri intanto si è chiuso l’accordo che farà restare Gabigol al Flamengo: 17 mln + 15% della futura rivendita.

Rimane da piazzare Vecino in Premier League e solo se lui partisse arriverebbe un altro giocatore a centrocampo: in ascesa le quotazioni di Kucka in uno scambio di prestiti col portiere Radu. A meno che non si riapra a sorpresa la pista che porta a Vidal.

(Fonte: SM)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy