Inter, c’è un unico vero interrogativo nella rosa. A gennaio già pronte le correzioni

Alla fine del mercato non è arrivato l’esterno in più che voleva Conte, ora il tecnico dovrà farsi bastare la batteria in rosa e sperare nel mercato

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Conte ha sicuramente un’Inter più forte e con più alternative dopo il mercato. Tante scelte per il tecnico nerazzurro che ora dovrà essere bravo a trovare i giusti equilibri. L’unica pecca può essere la mancanza di un’alternativa per la corsia mancina. L’Inter ha provato a trattare Emerson Palmieri e Alonso col Chelsea e nell’ultimo giorno di mercato ha fatto un tentativo anche per Moses. 

Secondo il Corriere dello Sport “si tratta dell’unico vero interrogativo di una rosa altrimenti ricca sia dal punto di vista qualitativo sia quantitativo. Peraltro, se Young ha ormai appreso i “codici” contiani dopo nove mesi di esperienza nerazzurra.

Il processo di apprendimento di Hakimi e Perisic, invece, deve essere ancora completato. Entrambi devono essere verificati sul piano difensivo. Volendo, ci sarebbe anche una rete di sicurezza, offerta dai vari Kolarov, D’Ambrosio e Darmian.

All’occorrenza potranno essere precettati. Ad ogni modo, qualora qualcosa non dovesse funzionare, a gennaio si dovrà correre ai ripari. Era già accaduto la scorsa stagione, quando Young e Moses approdarono alla Pinetina durante la finestra invernale per rafforzare la batteria dei laterali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy