Gds – L’Inter ha continuato a fare investimenti veri soltanto per giovani talenti. Agoumé…

Vocalelli sulla strada che hanno imboccato Inter e Juve

di Gianni Pampinella
Lucien Agoume, Spezia

Dalle colonne della Gazzetta dello Sport, Alessandro Vocalelli parla della strada che hanno imboccato Inter e Juve, a partire dalle scelte sul mercato.

“Inter-Juve è anche – e verrebbe da dire soprattutto – la conferma della strada che ha imboccato il nostro calcio. Perché se il Milan fa da capoclasse nella caccia ai giovani, lasciando a Ibrahimovic il ruolo di far crescere un po’ tutti, altrettanto si può dire naturalmente della Juve e, con il contrappeso di giocatori svincolati a costo zero, anche dell’Inter. Che ha sì ingaggiato Kolarov, Vidal, Sanchez – spendendo soltanto per l’ingaggio – ma ha continuato a fare investimenti veri soltanto per giovani talenti”.

Getty Images

“È suo Agoumé, perno dello Spezia che ha battuto anche Napoli e Sampdoria; è suo Salcedo, in prestito al Verona dei “miracoli”: giovani mandati come Gabriel Brazao, Esposito e presto Pinamonti a fare l’esperienza necessaria. Scegliendo nel frattempo il meglio in giro per l’Europa: così, accanto a Bastoni, Sensi, Barella, Lautaro, è arrivato Hakimi, travolgente e decisivo, straripante nella sua freschezza. Che, sull’altra fascia, giocherà il suo slalom parallelo di esuberanza e progressione con Federico Chiesa. Perché, e non è un modo di dire, Inter e Juve si giocano il futuro, oltre al presente”.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy