Inter, Nainggolan non è più intoccabile: Conte non vuole farne a meno, ma prima…

Inter, Nainggolan non è più intoccabile: Conte non vuole farne a meno, ma prima…

Il centrocampista belga dovrà guadagnarsi il posto

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Radja Nainggolan, Inter, 2019

Sarà un’estate diversa per Radja Nainggolan: il centrocampista belga, arrivato lo scorso anno all’Inter come fiore all’occhiello del mercato estivo su precisa indicazione di Luciano Spalletti, con il nuovo corso nerazzurro non sarà più un intoccabile a prescindere, ma dovrà conquistarsi la fiducia di Antonio Conte. Il nuovo allenatore interista intende valutare attentamente i giocatori a disposizione, e pretenderà impegno e disciplina dentro e fuori dal campo. Così scrive Tuttosport: “Alla Pinetina non ci sarà più Luciano Spalletti, il tecnico che lo ha trasformato trequartista alla Roma esaltandone le doti di incursore e goleador, e lo ha fortemente voluto all’Inter per trasferire quelle virtù in nerazzurro. Ma inizierà l’era di Antonio Conte che nel corso degli anni ha inseguito il belga, prima alla guida della Juventus e poi del Chelsea. Il centrocampista però ha sempre detto no preferendo restare alla Roma. Conte non la butterà certo sul personale, ma sarà chiamato a pesare l’evoluzione della carriera di Nainggolan a qualche anno di distanza da quei corteggiamenti. Il numero 14 nerazzurro ha caratteristiche temperamentali e tattiche che piacciono sicuramente all’allenatore salentino. Il nuovo allenatore non vuole fare a meno di Nainggolan a patto che sia la miglior versione del calciatore apprezzato a Roma negli anni precedenti. Conte ha già avvisato che vuole tutti giocatori al massimo dell’impegno“.

CESSIONE IPOTESI LONTANA – “Per quanto riguarda invece il mercato di Nainggolan non è agevole immaginare una partenza economicamente vantaggiosa visto che il giocatore è a bilancio per un valore di 38.6 milioni: cederlo adesso equivarrebbe ad accettare una minusvalenza. Difficile pensare che qualche club possa presentarsi con una somma intorno a quota 40 milioni dopo una stagione non esaltante. Una maxi-offerta potrebbe arrivare alla Cina, ma le restrizioni decise dalla Federazione di Pechino per disincentivare spese folli non aiutano“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy