Inter, rinnovo premio per Handanovic: due i motivi della scelta del club nerazzurro

L’ipotesi rimbalza dall’edizione odierna di TuttoSport

di Daniele Vitiello, @DanViti
Potrebbe arrivare anche un prolungamento di contratto per Samir Handanovic, diventato capitano dell’Inter a stagione in corso. Per lo sloveno, attualmente in scadenza nel 2021, si tratterebbe di un premio – come sottolineato dai colleghi di TuttoSport – per come ha gestito le responsabilità del ruolo: “Da quando si è messo i gradi, il giocatore ha dovuto affrontare delle responsabilità davanti alle quali non si è proprio tirato indietro, dimostrando la stessa professionalità che esibisce tra allenamenti e campo. Il giocatore si è calato perfettamente nel ruolo, arrivando ad esporsi di più di quanto magari anche per carattere faceva precedentemente. Anche fuori dal campo, anche con gli uomini che lavorano ‘dietro le quinte’ nella società nerazzurra, Handanovic sta facendo un grande lavoro per cementare lo spirito di squadra e per questo il club potrebbe anticipare un rinnovo che avrebbe una valenza simbolica quasi di premio”.
Ma non solo. Con un anno in più di contratto, Handanovic avrebbe la possibilità di occuparsi in prima persona dell’inserimento del suo sostituto: “In questo momento i nerazzurri hanno in mano due giovani di grande prospettiva. Il primo è il romeno AndreiRadu, classe ’97 ed ex Primavera ora in forza al Genoa (27 presenze in campionato quest’anno), che verrà riacquistato in estate grazie alla clausola di ricompra per 12 milioni – e che verosimilmente verrà poi comunque lasciato a fare esperienza in prestito anche per la prossima stagione. L’altro portiere che ambisce in futuro a diventare il numero 1 dell’Inter è il brasiliano Gabriel Brazao, classe 2000 acquistato dal Cruzeiro a gennaio dal Parma sotto la regia dei nerazzurri”.
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pipoald_10082083 - 2 anni fa

    SARMA,,,,,,OSEBA GRANDEEEEEEEEEEEE PERSONA!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy