Inter, Lautaro e Conte hanno lo stesso sogno. E c’è un giorno in cui è nato il feeling tra i due

Inter, Lautaro e Conte hanno lo stesso sogno. E c’è un giorno in cui è nato il feeling tra i due

L’attaccante dell’Inter sta facendo grandi cose e non vuole fermarsi, il suo obiettivo è quello di vincere il campionato in nerazzurro

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Stagione esaltante quella di Lautaro Martinez. Dopo un primo anno di adattamento, con Conte il Toro è letteralmente esploso e sta trascinando l’Inter assieme al suo amico Lukaku.

“Buon per Milito, che suggerì il profilo di Lautaro all’amico Zanetti. Buon per Ausilio, che chiuse l’operazione con decisione nell’inverno 2018. Buon per l’Inter tutta, certamente. E buon per il Toro stesso, aver trovato uno come Conte in panchina. Quel tecnico che del Toro oggi sottolinea: «Né lui né Lukaku sono prodotti finiti». Come a dire: vita ce n’è, margini di crescita ce ne sono eccome. Lautaro un anno fa a inizio dicembre aveva messo insieme, sommando i vari minutaggi, meno di cinque partite intere. Sbuffava dietro Icardi, schiavo di un modulo che prevedeva una sola punta. Sarebbe stato così fino alla fine, anche nel pieno del caos spesso e volentieri gli veniva preferito il connazionale. Una mattina di aprile confessò alla Gazzetta: «Il mio grande sogno è vincere un campionato con l’Inter. Ma per riuscirci non basta parlarne. È necessario convincersene tutti psicologicamente. Se pensi alla vittoria tutto diventa più facile. Se pensi ad arrivare secondo, non vinci mai». Conte non era ancora l’allenatore dell’Inter. Ma il feeling tra i due è nato idealmente quel giorno, si legge su La Gazzetta dello Sport.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy