L’Inter e Dalbert sono ad un passo. Oggi arrivano gli intermediari, le visite mediche…

L’Inter e Dalbert sono ad un passo. Oggi arrivano gli intermediari, le visite mediche…

Da oggi con l’arrivo degli intermediari la trattativa entrerà nella stretta finale

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

L’Inter ed in modo particolare Suning, tengono molto alla carta d’identità dei nuovi acquisti. Va in tal senso, ad esempio, la pista che porta a Yann Karamoh l’esterno destro del Caen che dovrebbe diventare il vice Candreva (per il momento non sono arrivate offerte dal Chelsea e Spalletti lo vuole tenere), di anni ne ha 19: l’Inter conta di prenderlo pagando 5 milioni e tiene duro anche se i francesi ne vogliono 9. L’alternativa è prenderlo a parametro zero nel 2018. Giovane è anche Julian Draxler, ventitreenne del Psg che i dirigenti nerazzurri chiederanno nell’ambito dell’operazione Joao Mario. A Parigi il tedesco è considerato un elemento cardine, ma l’arrivo di Neymar potrebbe far cambiare lo scenario. E giovani sono pure Adrien Rabiot, il talento che fa impazzire sia Sabatini che Ausilio ma che lo sceicco non vuole cedere, e Serge Aurier (24), terzino destro che ha passaporto extracomunitario. Decisamente più vicino rispetto ai top player del Psg è Henrique Dalbert, ventitreenne del Nizza, ieri sera in panchina nel preliminare di Champions contro l’Ajax. Da oggi con l’arrivo degli intermediari la trattativa entrerà nella stretta finale e a giorni il brasiliano sarà a Milano per le visite.

(Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy