L’Inter mette in vendita Icardi: servono 70 milioni. Opzione Atletico, ma lui vuole la Juve

L’Inter mette in vendita Icardi: servono 70 milioni. Opzione Atletico, ma lui vuole la Juve

Il numero 9 dell’Inter pronto a partire, il club gli cerca una destinazione

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Icardi applaude

Domani sarà annunciato Conte come nuovo tecnico dell’Inter e l’allenatore ha scelto di non avere nella sua rosa Mauro Icardi. Ora il club cercherà una destinazione all’argentino che vorrebbe rimanere in Italia, in particolare alla Juve.

Sky - Icardi vuole restare all'Inter e vedere i dirigenti per discutere il rinnovo

“Icardi infatti ha detto più volte di voler rimanere all’Inter e nelle ultime settimane la moglie-agente Wanda Nara non ha perso occasione per ribadire il concetto, in tv o sui social. Però è sempre più evidente l’impossibilità di percorrere questa strada dopo lo strappo di febbraio. Certo, poi bisogna fare i conti con i capricci del giocatore e le offerte che arriveranno sulla scrivania dei dirigenti nerazzurri. Icardi è legato all’Inter da un contratto in scadenza nel 2021 che prevede una clausola rescissoria da 110 milioni, valida solo per l’estero ed esercitabile fino al 15 di luglio. Ecco, saremmo già fuori tempo massimo. Anche per questo è lecito pensare che l’Inter sia pronta ad ascoltare qualsiasi offerta – e quindi anche dall’estero – decisamente inferiore alla clausola. Ma non per questo può svalutare quello che a tutti gli effetti è ancora un patrimonio della società. L’Inter si accontenterebbe di 70-80 milioni, e riuscire a definire la cessione entro il 30 giugno metterebbe anche in sicurezza il discorso plusvalenze legato ai paletti del fair play finanziario, da soddisfare per l’ultima volta prima di uscire dal settlement agreement. Ma non sono tanti i club che possono permettersi una cifra simile. L’Atletico è un interlocutore reale, che ha bisogno di rifarsi il look in attacco vista la partenza certa di Griezmann. Madrid è una città che andrebbe bene a Icardi, anche se il suo desiderio è quello di restare in Italia. E qui torniamo al nodo cruciale, perché in Italia c’è solo un club che può permettersi Mauro e che l’argentino accetterebbe: la Juve. Indipendentemente da Icardi, comunque, l’Inter prenderà un nuovo numero 9 che sarà Edin Dzeko, il preferito di Conte sin dai tempi del Chelsea. L’accordo col giocatore c’è già, resta da trovare l’intesa con la Roma per il cartellino, impossibile da raggiungere finché i giallorossi non avranno il d.s. nuovo. Poi una volta ceduto Icardi l’Inter cercherà un altro big in attacco. Ma questa è un’altra storia”, spiega La Gazzetta dello sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy