L’Inter torna in corsa per Pépé, Conte ha detto sì. Marotta ci prova, Karamoh nell’affare?

L’Inter torna in corsa per Pépé, Conte ha detto sì. Marotta ci prova, Karamoh nell’affare?

L’attaccante del Lille è considerato dall’Inter un talento su cui puntare

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Pépé al Lille

Tra i nomi seguiti dall’Inter per rinforzare il reparto offensivo c’è ancora quello di Nicolas Pépé del Lille. L’ivoriano ha disputato un’ottima stagione in Francia, Marotta e Ausilio sono al lavoro per portare a Milano l’attaccante ivoriano. L’Inter ha intenzione di fare un investimento importante su un giovane; l’idea era di puntare su Chiesa, ma il vantaggio della Juve potrebbe far virare l’Inter su Pépé.

“Pépé era il calciatore che l’Inter aveva individuato per rafforzare le corsie esterne offensive, già lo scorso inverno. Emissari del club lo hanno seguito a lungo, stilando relazioni entusiastiche. Si pensava che il cambio di panchina – da Spalletti a Conte – potesse in qualche modo aver frenato l’interesse, con il conseguente passaggio dal 4-2-3-1 al 3-5-2, modulo di riferimento dell’Inter che verrà. Non è così. Perché Pépé ha dimostrato al Lilla di sapersi muovere egregiamente come attaccante puro, come seconda punta: in fondo che non fosse un esterno classico era chiaro anche guardando le sue caratteristiche. Ergo: può essere lui l’uomo per completare il reparto offensivo, vicino a Dzeko e una volta ceduto Icardi”, analizza La Gazzetta dello Sport.

Pépé 17 aprile 2019

“Perché accada, però, l’Inter deve battere la concorrenza di mezzo mondo: Liverpool e soprattutto Manchester United sono i club che si sono mossi più concretamente nella direzione di Pépé. L’uomo che muove i fili al Lilla è Luis Campos, una specie di generatore di talenti, che potrebbe pescare anche tra i giovani nerazzurri – Karamoh è un’opzione? – nell’ambito della trattativa. Ma al momento è un discorso prematuro. Non per molto tempo, però. L’Inter sta decidendo in queste ore per l’affondo definitivo. Ed è chiaro che il nome di Pépé sia venuto fuori più volte nelle riunioni di mercato di questi giorni tra i dirigenti e il nuovo tecnico Conte. L’ivoriano, 24 anni appena compiuti, ha passaporto francese e tra pochi giorni sarà protagonista alla Coppa d’Africa, altro elemento da non sottovalutare nella trattativa. Da due anni finisce in doppia cifra in Ligue 1, ma è nel torneo appena concluso che ha dato il meglio: 22 gol e 11 assist in 38 presenze, naturale che il suo nome sia finito sui taccuini di tutti. Per la gioia di Campos, ovviamente. E per quelli di chi lo prenderà: l’Inter ci crede“, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy