Materazzi: “In 3 potevano giocarsi il posto nell’Inter del Triplete. Il ritorno di Mou…”

Materazzi: “In 3 potevano giocarsi il posto nell’Inter del Triplete. Il ritorno di Mou…”

In una lunga intervista rilasciata in Cina, Marco Materazzi tocca diversi temi: dal derby in programma domani sera fino al Triplete

di Gianni Pampinella

In una lunga intervista rilasciata in Cina, Marco Materazzi tocca diversi temi: dal derby in programma domani sera fino al Triplete conquistato con la maglia nerazzurra. “Penso che sia stato importante per la mia carriera e per quello che ho fatto anche fare tanti gol. Quando un difensore riesce a fare anche 12 gol, 10 gol, è un apporto molto importante per la squadra ma questo era anche merito della squadra che riusciva a farmi fare tanti gol”.

SUNING – “Penso che l’Inter debba essere sempre in Champions, è molto importante a livello internazionale. Va dato merito alla nuova società che ha fatto un ottimo lavoro riportandolo dove penso meriti. Sono passati 7 anni senza esserci e questo con il pubblico e il blasone dell’Inter non deve succedere. Penso che stiano facendo delle cose fatte per bene per dare una solidità molto importante anche per il futuro e questo va dato merito a Suning che sta facendo un ottimo lavoro“.

L’INTER DEL TRIPLETE – “Sono passati 7-8 anni, il calcio è cambiato tantissimo. Però penso che ci sono parecchi giocatori dell’Inter attuale che potevano far parte, non dico giocare, di quella squadra: Skriniar, de Vrij e Handanovic. Però dovevano giocarsi il posto con quelli che avevano voglia di vincere il Triplete che eravamo noi, Julio Cesar, Samuel e Lucio erano molto forti. Sarebbero stati bene nella rosa. Quel gruppo ci ha portato a vincere tutto. Quando un allenatore è in piena sintonia con i calciatori, li porta a dare il 120%, al di là che siano titolari o meno come me. E’ qualcosa che non si può spiegare, ma tutti i gruppi dovrebbero essere così”.

RITORNO DI MOURINHO – “Mourinho è uno dei miei allenatori preferiti, se non il preferito. Il tifo rimane per tutta la vita, come la stima. Ho avuto la fortuna di giocare questo derby col Milan e giocare a San Siro è incredibile, è un teatro. In campo si gioca in maniera dura, ma sugli spalti è tutto composto e al triplice fischio finisce tutti. Tornerei indietro negli anni per giocare il derby. Quello che mi ha fatto più rabbia è quello di Champions, quando con due pareggi uscimmo in semifinale, ma ci siamo tolti anche delle soddisfazioni, come quello vinto per 4-0 nel 2009 o 1-0 nel 2007“.

PRONOSTICO – “Il risultato di questo derby? Dico 1-2, con gol di Politano e Skriniar”.

(s.weibo.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy