Meazza, si attendono novità dal Consiglio comunale. Ma Inter e Milan aprono al piano B

Meazza, si attendono novità dal Consiglio comunale. Ma Inter e Milan aprono al piano B

Antonello ha parlato dello stadio anche in conferenza stampa: si aspetta con fiducia la decisione del Comune ma c’è anche un’altra idea

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Un nuovo stadio a Milano è la priorità di Inter e Milan che da tempo hanno ormai mostrato due possibili progetti al Comune e ai cittadini. Si attendono risposte dal Consiglio comunale, anche da quello di oggi, come ha spiegato in conferenza stampa Alessandro Antonello. A chi gli ha chiesto dello stadio ha spiegato: «Non siamo né sorpresi e né preoccupati delle osservazioni fatte dai cittadini. Abbiamo iniziato un percorso chiaro con il Comune di Milano, abbiamo mostrato l’idea per la riqualificazione, il percorso in atto è quello sulla legge per gli stadi, stiamo accogliendo le indicazioni che ci vengono date e da quanto dice un’indagine Ipsos la maggior parte dei cittadini vedono in maniera positiva il progetto. Questa sera il Consiglio Comunale deciderà l’indirizzo politico da dare alla giunta. Ascolteremo le indicazioni delle istituzioni per capire se la proposta può andare avanti o meno”. 

L’Inter e il Milan aspettano novità sulla questione del Meazza, ma aprono anche ad un piano B. Potrebbe farsi spazio come ipotesi anche se il Comune ponesse delle condizioni come il mancato abbattimento di San Siro. Ne ha parlato anche Scaroni durante l’assemblea dei soci del Milan: «C’è un piano B che vede sempre i due club insieme per realizzare questo stadio». E’ un’apertura, che arriva anche dall’ambiente nerazzurro, ad un nuovo stadio fuori da Milano e Sesto è l’area che era stata individuata come alternativa, è la più quotata.

(Fonte: FCINTER1908.IT)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy