Mkhitaryan ha detto sì all’Inter. Ma lo United frena su Joao Mario, con Raiola…

Mkhitaryan ha detto sì all’Inter. Ma lo United frena su Joao Mario, con Raiola…

I Red Devils non sarebbero così convinti del portoghese, mentre l’armeno accetterebbe il trasferimento

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’Inter non potrà investire grosse cifre a gennaio. Per poter arrivare a un ingresso importante serve una cessione pesante. L’Inter non vuole far partire Icardi, Perisic e Skriniar, giocatori per i quali le grandi d’Inghilterra e il Barcellona fanno accreditare i loro 007 a San Siro a ogni gara (c’erano anche sabato pomeriggio…), ma darebbe il via libera a Joao Mario che vuole più spazio in vista del Mondiale. Il Psg sul portoghese rimane attento e come contropartita propone Javier Pastore che, pur non avendo le caratteristiche del trequartista ideale di Spalletti, è un’opzione da non scartare. L’argentino a Milano verrebbe di corsa. Altre ipotesi? Sull’ex Sporting lo United ha frenato. Solo una tattica? Può darsi. Di certo il ds sta lavorando forte su Mkhitaryan.

A Manchester non sta giocando e con Raiola ci sono già stati diversi contatti, con l’armeno che ha già dato il via libera. Sia in prestito (Mou però non è d’accordo) sia a titolo definitivo. Anche la pista Ramires è praticabile: Suning non vuole dare il segnale che favorisce l’Inter ai danni del Jiangsu e per questo la trattativa non decolla. Occhio anche a Donsah del Bologna. 

(Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy