Murillo: “All’Inter avevo perso fiducia, i cattivi risultati ti segnano ma non voglio dare colpe”

Murillo: “All’Inter avevo perso fiducia, i cattivi risultati ti segnano ma non voglio dare colpe”

Jeison Murillo torna sulla sua esperienza all’Inter: “Ho imparato molto, in Italia tattica e difesa sono più importanti”

di Daniele Mari, @marifcinter

Jeison Murillo, difensore del Valencia ed ex interista, ha parlato a Deportes W del suo presente in Spagna e del suo passato nerazzurro: “Sono stato tre mesi fermo, finalmente sono tornato in campo, sono contento di essere tornato a dare una mano alla squadra. Senza di me il Valencia è calato? No, non credo dipenda da questo. La Liga è molto competitiva, abbiamo avuto anche la Copa del Rey, ci sono stati tanti impegni, c’è stato un calo fisico ma credo che sia normale. Siamo al primo anno di un nuovo progetto, abbiamo iniziato benissimo, abbiamo avuto qualche infortunio di troppo, ma ora siamo tornati al nostro livello. E la Liga è il campionato più competitivo del mondo ma stiamo facendo un’ottima stagione finora, stiamo lavorando per fare un finale di stagione all’altezza”.

PARAGONE – “Italia e Spagna? Sono stato diversi anni in Spagna e anche in Italia. Ogni campionato è importante e poi parliamo di due dei campionati più importanti del mondo. La Serie A è più difensiva, c’è più attenzione alla tattica ma ho imparato tantissimo nell’Inter. In Spagna le partite sono molto più aperte, tutte le squadre possono segnare da un momento all’altro ma mi trovo bene qui. L’Inter? Credo che i cattivi risultati di squadra spesso influiscono anche a livello individuale ma non voglio dare alcuna colpa all’Inter, a livello personale avevo perso un po’ di fiducia e la squadra non riusciva ad ottenere risultati”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy