Napoli, basta una mossa per arrivare a Icardi. Nodo contropartita: Conte avrebbe gradito…

Napoli, basta una mossa per arrivare a Icardi. Nodo contropartita: Conte avrebbe gradito…

L’attaccante argentino potrebbe finire all’ombra del Vesuvio

di Daniele Vitiello, @DanViti
Le strategie di mercato di Inter e Napoli potrebbero realmente incrociarsi nel corso di questa turbolenta estate. Senza smantellare la sua squadra, Aurelio De Laurentiis, avrebbe l’opportunità di arrivare a mettere le mani su Mauro Icardi, come spiegano i colleghi del Corriere dello Sport: “Per arrivare a Icardi, valutato 70 milioni di euro, potrebbe bastare una sola mossa. Da autentici scacchisti: Insigne all’Inter e Maurito al Napoli. Capitano per (ex) capitano, o giù di lì: perché poi ognuno saprebbe cosa mettere sul piatto per bilanciare le rispettive esigenze economiche. Fatto sta che l’idea è venuta fuori concretamente neanche troppi giorni fa, nel corso di un contatto tra club: provare a costruire l’affare sulla base di uno scambio che non prevede Zielinski, tanto per citare un nome gradito a Conte ma ritenuto incedibile, bensì Lorenzo. La chiave individuata è questa: ora bisognerà capire se le parti avranno intenzione di farla girare”. 
I partenopei avrebbero così la carta per bruciare la concorrenza di Roma e Juventus: “Un insieme di tasselli che manager e dirigenti stanno provando a muovere nella complessa costruzione di un mosaico di mercato non ancora chiaro. Le certezze sono due: l’Inter, dopo tutto quello che è accaduto con Maurito nella stagione appena conclusa, è pronto a negoziare la sua cessione (a certe condizioni, ovviamente: lo sanno anche Juve e Roma); e il Napoli, che su di lui era già andato dopo l’adios di Higuain, sta facendo un pensiero serio all’operazione nell’ambito del casting dei grandi attaccanti messo in piedi in questo periodo. E così, dopo una serie di richieste di Marotta rifiutate da De Laurentiis, gli intermediari al lavoro hanno individuato un nome forte quanto quello di Icardi: Insigne. Che dal canto suo, al di là del caffè della pace a casa di Ancelotti, qualche pensiero continua ad averlo. L’idea, comunque, è stata lanciata: Napoli e Inter studiano, si annusano, riflettono. Proprio come i due giocatori”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy