Nicchi: “Var? Resta la discrezionalità dell’arbitro, come un giocatore che sceglie dove passare”

A parlare di Var e del suo impiego è, ai microfoni di “Si gonfia la rete” su Radio Marte, Marcello Nicchi, presidente Aia

di Redazione1908

“La discrezionalita’ fa parte del gioco, anche quando un calciatore decide di passare il pallone a destra o a sinistra e’ discrezionalita’. Gli arbitri devono applicare al meglio il protocollo, poi bisogna anche avere comprensione perche’ puo’ capitare di sbagliare qualcosa”. A parlare di Var e del suo impiego e’, ai microfoni di “Si gonfia la rete” su Radio Marte, Marcello Nicchi, presidente Aia.

“Il fallo su Dybala? Non parlo di casi specifici, dico pero’ che gli arbitri provano ad essere uniformi, ma non bisogna dimenticare che siamo all’inizio del secondo anno di applicazione del Var e c’e’ sempre qualcosa da migliorare. Questo strumento ha portato grande giustizia e affidabilita’ nello svolgimento di una partita di calcio. Poi, la perfezione non e’ di questo mondo, ma ci siamo abbastanza vicini”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy