Perché per Jack Ma sarebbe vantaggioso avere il 31% dell’Inter? “Nell’ultimo bilancio…”

Perché per Jack Ma sarebbe vantaggioso avere il 31% dell’Inter? “Nell’ultimo bilancio…”

Il fondatore di Alibaba interessato ad investire nell’Inter

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Sarebbe Jack Ma, proprietario di Alibaba, tramite Yunfeng Capital (fondo da lui creato insieme a David Yu), il nuovo socio di Suning nell’Inter. A lui farebbe capo il fondo, con sede a Hong Kong, che rileverà il 31% delle azioni ancora in possesso di Erick Thohir”. Apre così l’articolo di Tuttosport in merito agli sviluppi societari in casa Inter. Non avendo trovato l’accordo con Suning, Thohir cederà le sue quote incassando qusi 200 mln di euro, mentre Zhang avrà al suo fianco un partner forte per lo sviluppo del club. “Se fossero confermate le indiscrezioni trapelate dalla Cina circa il coinvolgimento di Yunfeng Capital, sarebbe un colpaccio per l’Inter, considerato l’appeal, anche a livello mediatico, di Jack Ma, uomo più ricco di Cina. E, restando sempre nel campo delle ipotesi, qualora in un futuro il fondo di Hong Kong dovesse provare la scalata all’Inter, i tifosi avrebbero comunque la certezza del fatto che il club finirebbe comunque in ottime mani”, spiega Tuttosport.

RAPPORTI SALDI – Tra Alibaba e Suning, i rapporti sono più saldi che mai. “Ogni volta che abbiamo collaborato con Jindong Zhang e con il Suning ne abbiamo beneficiato e per questo Alibaba è entusiasta di lavorare con Suning», disse Ma il 6 luglio 2016. Tra l’altro, l’ultima pubblica apparizione con la famiglia Zhang è stata alquanto evocativa anche in ambito calcistico, considerato che Zhang, con il figlio Steven e Javier Zanetti hanno incontrato a inizio novembre Ma al China International Import Expo di Shanghai dove, tra gli ospiti d’onore, c’era pure Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa. Quella è stata anche l’occasione da parte di Suning per presentare le ultime due partnership chiuse sul mercato cinese, quella con Moutai e China Unicom (telefonia mobile)”, ha spiegato il quotidiano torinese che riporta la presenza di Zhang in Cina per presentare un liquore brandizzato Inter, evento per il quale era presente anche Julio Cesar. “L’Inter, nell’ultimo bilancio, ha inserito 60 milioni di ricavi sul mercato cinese e questo è stato viatico per far sì che il fondo con sede Hong Kong considerasse economicamente vantaggioso rilevare il 31% delle azioni ancora in possesso di Thohir. Entro un mese cadrà il velo su una trattativa ancora avvolta nel riserbo ma, tutti gli indizi portano a Jack Ma e al Yunfeng Capital”, chiosa Tuttosport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy