Var light e sorteggi in stile tennis: le soluzioni Uefa. Resta il problema Inter-Getafe: due strade

Ieri la Uefa si è riunita e ha parlato di tanti argomenti, c’è anche l’ipotesi di una gara secca per le partite di Inter e Roma in Europa League

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ieri la Uefa si è espressa sulla fine della stagione, indicando che i campionati nazionali dovranno essere portati a termine. Ci sarà tempo fino al 2 agosto, per poi poter sistemare anche le competizioni europee. Questa è la linea principale della Uefa. Sono stati affrontati anche altri temi nella giornata di ieri:

“All’Esecutivo è stato affrontato il tema Var: c’è il timore che gli spazi ristretti per i video-arbitri possano essere rischiosi, quindi è in discussione l’uso della tecnologia. Si potrebbe ricorrere a una soluzione “light”, con un solo arbitro (ma si dovrebbe intervenire sul protocollo). Anche per il sorteggio qualcosa cambierà: quasi sicuro che si svolga prima degli ottavi, sempre “tennistico”, ma con le X. Ovvero: la vincente di un ottavo contro la vincente di un altro. Le caselle saranno riempite soltanto dopo. Non ci sarebbero i tempi tecnici per un sorteggio il 9 agosto con i quarti che cominciano l’11… Resta il “problemino” di Inter-Getafe e Roma-Siviglia che, in Europa League, non hanno giocato neanche l’andata degli ottavi. O recuperano il 2-3 agosto, oppure si sfidano il 6 in gara secca. Infine, questione medica: il protocollo recepirà le linee guida di quelli dei campionati”, spiega La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy