PSG, Icardi piace già alla gente: i tifosi vogliono sapere una cosa. “Oggi Mauro ha un pensiero”

PSG, Icardi piace già alla gente: i tifosi vogliono sapere una cosa. “Oggi Mauro ha un pensiero”

L’argentino è pronto all’esordio coi francesi

di Marco Astori, @MarcoAstori_
PSG, Icardi piace già alla gente: i tifosi vogliono sapere una cosa
Ora tocca a Mauro Icardi. Dopo un’estate turbolenta, passata ad essere al centro delle voci di mercato, l’ex centravanti dell’Inter ora è pronto a tornare in campo, con una maglia diversa: quella del Paris Saint-Germain. E anche i tifosi francesi, scrive il Corriere dello Sport, sono curiosi di vederlo all’opera: “Parigi è il posto dove le storie finiscono, talvolta bene, e dove cominciano. Quella di Icardi probabilmente comincerà così, un sabato pomeriggio di settembre al Parco dei Principi, con tutta l’epica e la retorica che servono, con un pubblico che aspetta di vedere con i suoi occhi che cosa ci sia dietro il fumo dei pettegolezzi e la nebbia digitale. Se c’è un giocatore da otto milioni a stagione e che vale la pena tenersi il prossimo anno sborsandone settanta all’Inter. Perché non lo sanno. Cominceranno a scoprirlo subito dato che Thomas Tuchel gira le giare di una delle squadre più ricche e ampie del mondo e vede cadere le briciole: Mbappé fermo, Cavani infortunato, Neymar che torna dal giro di amichevoli con il Brasile logorato dal viaggio e infranto dal non essere andato al Barcellona. Dell’attacco nucleare non restano che le scorie. E Icardi. Icardi piace già alla gente, come piace sempre uno di cui si è sentito soltanto parlare. In Francia amano il calcio e conoscono gli altri sport.
Della Serie A sanno lo stretto indispensabile e tra le altre cose sanno che Icardi rompe le scatole in area e segna molto e adesso ha anche imparato a riprendersi il pallone lontano dalla porta. Lo hanno visto in qualche ritaglio di Champions League, assai poco nelle sue avventure cupe con la Nazionale argentina. Insomma, aspettano di sapere se la figura in copertina abbia tre dimensioni calcistiche. Hanno presentato Icardi alla gente come il ritocco artistico a una campagna acquisti tutto sommato apprezzata che ha portato le parate di Navas, l’altezza di Diallo, i muscoli di Gueye, l’esperienza di Ander Herrera. A Parigi vogliono vedere Icardi, Icardi ha visto Parigi e vuole tornare a giocare, è troppo tempo che cammina, ha persino voglia di correre. Ha smarrito un’estate che nessuno gli restituirà. Ricorda un po’ di persone a cui deve dimostrare che si sbagliano sul suo conto e, diciamolo, anche su quello di chi gli sta vicino. Deve redimersi di chissà che cosa agli occhi dell’Inter e a quelli dell’Argentina, Nazionale a cui ha dato avanzi: otto presenze, un gol triste e solitario. Oggi come oggi sta pensando a questo. Ma a Parigi cominciano tante storie. Talvolta cominciano bene”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy