Ritardo superabile? Conte parla di ambizioni, ecco le condizioni e il messaggio alla società

Ritardo superabile? Conte parla di ambizioni, ecco le condizioni e il messaggio alla società

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia del match contro il Manchester United

di Redazione1908

Il ritardo sugli obiettivi di mercato dell’Inter è superabile? Potrebbe dilatarsi? Sono questi i principali interrogativi posti dai giornalisti nella conferenza stampa che Antonio Conte ha tenuto a Singapore, alla vigilia del match contro il Manchester United: “Questo sicuramente è difficile da prevedere – ha dichiarato il tecnico nerazzurro in risposta al tema del ritardo sul mercato -. Ho parlato sia di entrate che di uscite, abbiamo la necessità di snellire un gruppo e di creare un gruppo. Io ho parlato molto chiaramente con la società a inizio anno. Abbiamo la stessa visione su entrate e uscite, sono fiducioso. Mi aspettavo comunque che fossimo più avanti, più celeri. I problemi se ci sono devono essere risolti, mi auguro che tutti quanti ci diamo una mossa perché chi ha tempo non aspetti tempo. Sapete benissimo l’importanza per me di avere i giocatori a disposizione per cercare di plasmare l’idea, lo sapete anche al di là della Juventus”.

Conte ha insistito su due concetti principali: la visione condivisa e le promesse da mantenere in entrata ma soprattutto in uscita: “Capisco che ci sono dei tempi, l’importante è che le cose che abbiamo deciso e programmato insieme vengano rispettate. Fino ad ora abbiamo sempre detto di essere ambiziosi e questo deve essere il nostro obiettivo, ma da una parte ci sono le parole e dall’altra i fatti. In questo momento è difficile mantenere le stesse ambizioni. Sappiamo che dobbiamo lavorare duramente, dobbiamo fare quello che abbiamo detto, la visione che abbiamo condiviso. Non è importante se succederà in una o due settimane, è importante che accada da entrambe le parti: in entrata e in uscita”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy