San Siro, restyling Appiano, sede e mercato: arriva Zhang e si decide il futuro dell’Inter e di Spalletti

San Siro, restyling Appiano, sede e mercato: arriva Zhang e si decide il futuro dell’Inter e di Spalletti

Il patron di Suning parlerà con la dirigenza dell’Inter anche delle strategie di mercato della prossima estate

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Il patron di Suning, Jindong Zhang, è arrivato in Italia assieme alla delegazione del presidente della Cina Xi Jinping che oggi incontrerà il governo italiano. Oggi a Roma l’incontro ufficiale col governo “e poi un secondo, la prossima settimana, puramente di mercato, in modo da delineare ancora meglio i piani per la prossima stagione. Al primo prenderanno parte i due ad del club, Marotta, quello sportivo, e Antonello, quello corporate. Partiranno stamattina per la Capitale, dove ad attenderli ci sarà anche Steven Zhang. Al secondo, oltre alla dirigenza sportiva, parteciperà pure Spalletti”, si legge sul Corriere dello Sport. Con Zhang sr, Marotta e Antonello parleranno dei piani di sviluppo della società, sempre più collegati a quelli di Suning, visto che il colosso cinese del retail ha in mente di sbarcare con alcuni punti vendita in Europa, e quindi anche in Italia. E, in questo senso, l’Inter è il traino, oltre che la vetrina, ideale. Non a caso, nei prossimi mesi, il club nerazzurro andrà incontro a cambiamenti e decisioni importanti. A giugno, ad esempio, ci sarà il trasloco della sede: da corso Vittorio Emanuele, gli uffici del club si trasferiranno a Porta Nuova, in viale Liberazione. E a fine stagione scatterà pure il massiccio restyling della Pinetina. Ma ancora più significativa per il futuro sarà la scelta per lo stadio: restare in un San Siro ristrutturato, oppure costruire un nuovo impianto, in ogni caso assieme al Milan? Facile, insomma, che oggi Jindong Zhang venga relazionato anche su questi aspetti. Senza contare, peraltro, che la prossima estate sarà quella dell’uscita dal settlement agreement, quindi, pur dovendo seguire i parametri del Financial Fair-Play, l’Inter non avrà più i vincoli che l’hanno pesantemente condizionata in questi anni”.  
 
“Ovvio che con Zhang jr non si andrà nei dettagli del prossimo mercato. Come premesso, di quelli si parlerà nella riunione della prossima settimana. Si tratta, comunque, di un appuntamento obbligato, visto che marzo sta finendo e che occorre finalizzare quanto è già stato delineato. Tanto per intendersi, con Godin è già tutto fatto, mentre per altri profili si sta lavorando, per poi decidere se affondare il colpo. Per di più, dopo la vittoria nel derby, la classifica è diventata più tranquilla. Saranno comunque i risultati, quindi Champions o Europa League, a determinare a che tipo di mercato potrà ambire il club nerazzurro. Quegli stessi risultati che, in ogni caso, decideranno anche il destino di Spalletti”, spiega il quotidiano.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy