Da Bonucci a Bonazzoli, la carica dei talenti sfornati dall’Inter: il numero è impressionante

Da Bonucci a Bonazzoli, la carica dei talenti sfornati dall’Inter: il numero è impressionante

Sono una cinquantina i giocatori cresciuti in nerazzurro sparsi fra Serie A e Serie B. E c’è anche qualche prodotto del vivaio all’estero

di Francesco Sicilia, @frasicilia

La carica dei talenti nerazzurri. Il vivaio dell’Inter negli ultimi anni ha sfornato giocatori a profusione (come evidenziato anche da uno studio del CIES). Lo sottolinea la giornalista di Sky Silvia Vallini durante un intervento dedicato ad Andrea Pinamonti, che ieri ha debuttato (e bene) in prima squadra contro lo Sparta Praga. “Tra Serie A e Serie B sono una cinquantina i giocatori cresciuti nell’Inter. Da Bonucci (che debutto con Mancini, ndr) a Mbaye, che era stimatissimo da Mourinho e non ha poi potuto dimostrare il valore in prima squadra. Tra i bomber anche Mattia Destro che non ha mai esordito in prima squadra, ma aveva bruciato le tappe tra Giovanissimi, Allievi e Primavera. Destro ha giocato con Santon e Obi, quest’ultimo ora al Torino, con Benassi, altro prodotto del vivaio dell’Inter. C’è poi Federico Bonazzoli, 11 anni nel settore giovanile dell’inter, ha debuttato a 16 anni 11 mesi e 27 giorni ed è stato il secondo giocatore più giovane a esordire in prima squadra. Infine Denis Alibec, grande promessa che non ha avuto il giusto approccio per sfruttare la chance che ha avuto. Ora è nell’Astra Giurgiu, ieri ha giocato titolare contro la Roma”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy