Sky – Sneijder sarà  importante, ma non unico: conta il gruppo. Ora…

Sky – Sneijder sarà  importante, ma non unico: conta il gruppo. Ora…

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

E’ tornato Wesley Sneijder. Almeno, è tornato dagli Usa dove è andato per guarire prima dal suo infortunio muscolare. Uno come l’olandese non può essere un problema e anche se c’è chi si chiede cosa succederà con il suo ritorno si deve prendere in considerazione soprattutto la stima che Stramaccioni ha nei confronti di questo giocatore, ‘un campione di cui si ha sempre bisogno’.

IL GRUPPO – Il tecnico però non ha intenzione di esaltare i singoli, vuole che sia il gruppo a fare i risultati, come è successo finora. Lo ha ribadito anche domenica pomeriggio quando ha detto: “In campo vanno quelli che vedo più in forma e se li vedo stanchi e non al cento per cento non li utilizzo perché credo molto nel gruppo“. Si, tutti utili, tutti indispensabili. 

ANCHE SENZA – Andrea Paventi, in un servizio per SkySport24 ha parlato proprio dell’olandese e ha spiegato: “L’Inter non può sbagliare più direzione: adesso i numeri sono in attivo, immaginabile dopo la sconfitta contro il Siena. Sneijder si è rigenerato fisicamente e mentalmente, ma questo non garantirà sempre e comunque il posto da titolare perché quando c’è stato bisogno di trovare l’equilibrio la squadra nerazzurra lo ha fatto anche senza di lui“.

TUTTO VA, COME DEVE ANDARE – Il trequartista dovrà mettersi a disposizione del mister e dei suoi compagni, dovrà sacrificarsi e adeguarsi alle scelte che verranno fatte gara dopo gara. “L’importante – ha concluso il giornalista – è la condivisione, ora che tutto torna, ora che – come direbbe Maz Pezzali, interistissimo, tutto va come deve andare“. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy