Spalletti, il fantasma di Conte incombe. CdS: “Luciano sa che le parole di Marotta…”

L’analisi del CorSport sullo 0-0 di Udine e sul futuro del mister

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Luciano Spalletti dopo lo 0-0 non ha criticato la squadra, ma neppure sembrava del tutto soddisfatto dello 0-0 alla Dacia Arena. Nel prepartita aveva incassato le parole di stima di Marotta […], ma anche il tecnico di Certaldo sa che quel “futuro” non è ancora a prova di bomba. Perché il fantasma di Conte incombe, soprattutto dopo una gara non vinta come quella di ieri sera e dopo un mese abbondante in cui l’Inter ha solo pareggiato (eccezion fatta per il blitz di Frosinone)”. Apre così l’articolo del Corriere dello Sport in merito alle parole di Luciano Spalletti nel post-gara di Udinese-Inter, match terminato 0-0, risultato che certifica un periodo di scarsa forma per i nerazzurri.

DUE PUNTE E CAMBI – Nell’analisi di Spalletti, traspare chiaramente quale sia la sua posizione sulla coesistenza tra Mauro Icardi e Lautaro Martinez, quest’ultimo sostituito a 10′ dalla fine da Keita. “Data una bacchettata ai giocatori che ha gettato nella mischia («Mi aspettavo qualcosa di più da Keita e da Candreva negli ultimi dieci minuti. Avevo messo tre calciatori offensivi per chiudere la sfida, ma non è andata bene»), Spalletti si è consolato con la solidità della difesa che ha concesso appena 28 reti ed è la seconda migliore del torneo”, chiosa il CorSport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy