Spalletti: “Sconfitta da digerire. Inter, si poteva far meglio ma è andata così. Zitti e…”

Spalletti: “Sconfitta da digerire. Inter, si poteva far meglio ma è andata così. Zitti e…”

L’allenatore nerazzurro ha parlato dopo il 4 a 1 incassato a Bergamo contro l’Atalanta

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Luciano Spalletti, dopo la sconfitta contro l’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Skysport. Ecco le parole dell’allenatore nerazzurro:

-Domenica da dimenticare? 

Risultato che si spiega perché loro hanno fatto meglio nel primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo avuto un atteggiamento diverso ma non l’abbiamo mantenuto. Siamo caduti in un difetto che ci portiamo da tempo, anche da prima che sono arrivato, che non ce la facciamo a stare per il lungo periodo sulla gara e si entra in campo in maniera insufficiente per quello che è l’avversario. Siamo entrati bene in campo nel secondo tempo e avevamo pareggiato e anche in un alcune parti abbiamo avuto supremazia, ma abbiamo perso palle banali e nei contrasti spesso abbiamo avuto la peggio.

– Pagata stanchezza fisica? 

Secondo me non è corretto ma il risultato è quello lì e allora bisogna accettare tutte le analisi. In questi casi devi stare zitto e concedere spazio a chiunque voglia entrarci dentro. 

-Spazio a chi ha mentalità più fresca?

Abbiamo cambiato. La partita era distante cinque giorni e ci si rimette a posto. Se servono tempi più lunghi è difficile perché tutto il campionato sarà così, ci sono gare ravvicinate, ce l’abbiamo noi e ce l’abbiamo tutti. Se poi non ce l’hai i tempi sono troppo lunghi per altri giocatori e le difficoltà sono uguali: mettiamoci d’accordo. 

-Meglio se non ci fosse la pausa? 

E’ uguale, noi ci alleniamo comunque, sappiamo qual è la direzione di corsa, dove dobbiamo andare o meno. Devo fare con professionalità quello che mi compete e devo fare in modo che i miei giocatori vogliano giocare e vincere tante più gare possibili. E’ questo il discorso che si deve fare per essere credibili. 

-L’avversario?

Quando vieni da troppe vittorie pensi che nella partita successiva ti sia concesso qualcosa, ma non hai nessun vantaggio, se non parti da zero per arrivare in cima alla salita, se non te la fai da solo

-Arrabbiato o deluso?

Io sono io, nel senso che perdere mi distrugge, ho il mio periodo per digerire la sconfitta e poi si vanno a ridire le cose che devono far capire ai giocatori aspettative e traguardo, andando a scomporre la cosa per poterla superare altrimenti il 4-1 è difficile da superare. Ci sono state cose che abbiamo pagate care, soprattutto nelle palle inattive, loro le hanno sempre avute certe cose. Anche noi eravamo fisici, si poteva far meglio ma è andata così. Si deve stare zitte e  buttare giù tutto quello che ci vogliono mettere in bocca. 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy