Tudor: “Skriniar tra i 5 più forti al mondo. Brozovic idem. E volevo un interista al Galatasaray”

Igor Tudor ha parlato alla vigilia di Udinese-Inter

di Redazione1908

“L’Inter è una buona squadra, ha campioni veri e un calcio ben organizzato. Non sarà facile, ma sono fiducioso. Ho la sensazione che la squadra sia in crescita fisicamente e come intensità, per poter cambiare anche mentalità”. Igor Tudor, tecnico dell’Udinese, ha presentato così la sfida di domani tra i friulani e l’Inter: “Si è lavorato tanto, si vedono dei progressi. Mancano quattro gare, adesso è sempre più importante raccogliere punti e domani ci tengo a fare qualcosa di importante. Il calendario? Tutto conta, anche come ci presentiamo noi. Ma tutto è importante, possono anche esserci delle sorprese. De Maio? Dovrebbe esserci.

Pussetto? Non vedo cali di forma. Credo che possa diventare un giocatore veramente importante, ha margini di miglioramento, ha un buon futuro. Basta vedere l’Atalanta: giocatori allenati al massimo da un grande allenatore, sono più bravi per questo. Vorrei fare una gara simile a quella con l’Atalanta, con quell’atteggiamento, quell’intensità e la voglia di non sbagliare. Se ci riusciamo, facciamo punti. La fortuna? L’Atalanta ha meritato ma un po’ di fortuna non guasterebbe.

L’Inter? Ha giocatori molto forti e ne ha uno fortissimo per reparto: Skriniar è uno dei migliori, Brozovic è migliorato e nel suo ruolo è uno dei più forti al mondo, corre 90 minuti ad un’intensità incredibile, detta i ritmi. Icardi è fortissimo, Perisic fa sempre danni, c’è Nainggolan che è un fuoriclasse. E Asamoah lo volevo al Galatasaray”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy