Zhang vuole volare alto, intesa con Marotta: ecco come si è smarcato per l’Inter

Zhang vuole volare alto, intesa con Marotta: ecco come si è smarcato per l’Inter

Secondo il quotidiano Libero, il futuro dirigente nerazzurro in Cina ha anche pianificato le mosse per il mercato di gennaio

di Gianni Pampinella

Sbarcato in Cina, Beppe Marotta ha incontrato Zhang Jindong, padre di Steven, presidente dell’Inter. Un incontro che è servito a entrambe le parti di conoscersi e pianificare le prossime mosse. “L’incontro è servito a mister Suning per fare la conoscenza del suo prossimo amministratore delegato (contratto triennale da 2,6 milioni circa + bonus) e a Marotta per capire quali siano le intenzioni della proprietà quanto ad «ambizioni»”, scrive Fabrizio Biasin su Libero. Poi continua: “Ebbene, le parti si sono piaciute assai, in particolare Zhang avrebbe chiarito all’ex dg bianconero di voler puntare altissimo e di non avere problemi quanto a mezzi per farlo (ovviamente, fairplay finanziario permettendo). Marotta rientrerà in Italia nella mattina di domani, firmerà il suo accordo entro la fine del mese (25 o 26 le date più probabili), successivamente darà l’annuncio formale”.

IL MERCATO E UN RETROSCENA – “Il resto è un libro tutto da scrivere, a partire dal mercato di gennaio. Probabile che Marotta voglia «presentarsi» ai suoi nuovi tifosi con un colpo importante, ma ovviamente tutto passa dalla qualificazione agli ottavi di Champions League. In caso di passaggio del turno, Marotta potrebbe «sfruttare» il nuovo regolamento Uefa che consente di tesserare e schierare in Champions giocatori che hanno già giocato la medesima competizione in stagione. Intanto spuntano alcuni retroscena: il primo è legato all’addio, imprevisto e imprevedibile, dalla Juventus. Marotta all’inizio della scorsa estate avrebbe rifiutato il corteggia- mento del nuovo Milan americano in nome del suo accordo con la Juve. Le successive «mosse» della famiglia Agnelli (decisamente mal digerite) gli hanno quindi permesso di «mettersi sul mercato», ma per pochissimo tempo: con il Mi- lan a quel punto già al completo (ingaggiato Ivan Gazidis) è stata l’Inter a farsi avanti e a trovare l’intesa in un amen”.

(Libero)

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy