IL DOPO CONTE: MANCINI E CAPELLO TROPPO CARI, UN EX NERAZZURRO È IN LIZZA

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Con Conte sempre più vicino al Chelsea si apre il toto-allenatore per la panchina della nazionale italiana. Secondo Repubblica ci sarebbero due soluzioni: puntare su un tecnico della “cantera” o continuare a prendere un big come Conte che costa un sacco di soldi. Per cantera si intende il tecnico dell’U21 Gigi Di Biagio, pupillo di Conte, o la coppia Fabio Cannavaro-Marcello Lippi, che però non convince per diversi motivi (Cannavaro ha poca esperienza, Lippi sarebbe un ritorno).

Scrive Repubblica, per quanto riguarda la soluzione, che: “Il nome giusto per la Figc sembra quello di Claudio Ranieri, protagonista con il Leicester in Premier league. Tra l’altro, costerebbe meno di Conte. In corsa anche Mancini e Capello: ma ci sono (forti) perplessità, e poi entrambi costerebbero cari. Non spiace nemmeno l’ipotesi-Dondoni: è vero, è già stato ct azzurro ma da allora (2008) è “cresciuto” molto e a Parma e Bologna ha dato prova di fermezza e carattere. Altri “papabili” (da Ancelotti a Zaccheroni sino a Guidolin) sono fuori dalla corsa, essendosi felicemente accasati. Al momento, in pole position c’è Ranieri, romano di Testaccio, classe ’51, saggio e preparato. Ha il “pedigree” giusto (direbbe Tavecchio…) per sedere sulla panchina azzurra.”

(Repubblica)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy