ultimora

Abatantuono: “Ibrahimovic espulso ingiustamente. Forse Lukaku è stato soltanto più…”

Getty Images

L'attore e sceneggiatore, noto tifoso della squadra rossonera, si è espresso sul litigio di campo tra Zlatan e Romelu: il giudizio sull'espulsione dell'attaccante.

Redazione1908

Diego Abatantuono non ha ancora dimenticato il recente derby di Coppa Italia. Continua a tenere banco, anche se con meno intensità, la vicenda legata al litigio tra Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic in occasione del derby di Coppa Italia. Le polemiche riguardano le offese di Zlatan, lette in una presunta chiave razzista. E la sua espulsione, che non è stata ancora digerita dai tifosi rossoneri.

Getty Images

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'opinione di Diego Abatantuono

"Credo che lo scontro non ci sarebbe stato in uno stadio pieno di tifosi. Tra i due c'era una vecchia ruggine, che è degenerata anche per il clima surreale in cui si giocano queste partite ai tempi del Covid. Da milanista non ho problemi a riconoscere che Lukaku ha un buon carattere. Il grandissimo Ibra, un po' meno. È un provocatore nato. Però chiariamo un punto, anzi due: nessuna offesa giustifica reazioni fisiche violente, altrimenti vale tutto; non siamo di fronte ad un episodio di razzismo. Zlatan è l'ultima persona al mondo che potrebbe attaccare qualcuno per ragioni etniche. Alla fin fine lui è stato espulso ingiustamente, mentre Lukaku è rimasto in campo. Forse l'interista è stato soltanto più furbo". Con queste parole l'attore e regista, noto tifoso rossonero, ha voluto tornare sull'episodio del derby di Coppa Italia. Diego Abatantuono ne ha parlato ai microfoni della rivista Oggi.

(Oggi)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso