FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Allegri: “Inter la più forte, noi non morti. Rabiot ha sovrastato Barella. Bonucci…”

Getty Images

Le parole del tecnico della Juventus: "Ho detto che l'Inter è la più forte del campionato, stanno continuando quanto fatto"

Marco Astori

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Udinese, Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è tornato così sulla sconfitta con l'Inter in Supercoppa: “Ho detto che l'Inter è la più forte del campionato, stanno continuando quanto fatto. Poi una partita secca è una storia a sé, noi dobbiamo essere bravi nelle piccole partite. Mancano gli spazi, c'è meno attenzione e dobbiamo essere molto bravi. Credo che la squadra sta mettendo il massimo dell'impegno per ottenere risultati. La Juve era nettamente sfavorita, qualcuno aveva previsto anche una goleada. La squadra si è comportata bene, dovevamo fare meglio quando eravamo in vantaggio che era il momento decisivo della partita e abbiamo avuto situazioni importanti, per costruire negli ultimi 30 metri. Ma la squadra ha fatto bene contro un'ottima Inter. Dispiace perdere al 120° ma il gol non cambia il giudizio della squadra sulla prestazione”.

Su Dybala si può costruire un progetto futuro?

“Le valutazioni dei contratti sono della società, non sono cose che mi riguardano. Dybala io l’ho cresciuto, era un bambino quando è arrivato dal Palermo ora è cresciuto ed è un giocatore straordinario. Nella prima parte l'abbiamo avuto di meno, mi aspetto molto in questa seconda parte di stagione in fase realizzativa e di interpretazione della partita, il valore del giocatore non si discute. Lui è un grande giocatore”.

Quali sono le differenze con l'Inter?

"L'Inter è la squadra più forte del campionato. Poi nelle partite secche viene fuori l'orgoglio della Juve. Perché la Juve non è morta. Fatta una partita d'orgoglio, tecnica, sono contento di quanto fatto dai ragazzi. Poi alla fine l'errore di Alex Sandro non se l'aspettava nessuno. Alla lunga, alla fine dell'ultima giornata, chi vince è perché è la più forte. Campionati vinti da squadre più deboli non l'ho visto".

Soddisfatto di Rabiot?

“Ha fatto una buona partita, ha messo in difficoltà Barella, anzi l’ha sovrastato. Lui è un giocatore votato al sacrificio, è stata una bella sorpresa perché si mette a disposizione della squadra”.

(TMW)

tutte le notizie di