FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Bellugi: “Dovrò essere più forte del mio dramma. Un ruolo nell’Inter? Ho parlato con Marotta…”

Getty Images

'Con il Covid non si può scherzare. Un ruolo nell'Inter? Magari'

Gianni Pampinella

"Quando penso alla mia situazione ancora mi emoziono. Però, è successo quel che è successo e bisogna risolvere questa cosa con pazienza: dovrò essere più tosto di quando andavo in campo.

Questa è la realtà. E' dura, però non posso mollare, perchè ho i miei cari e devo fare di tutto per tornare a casa". Così Mauro Bellugi a Radio Anch'io lo sport, su RadioRai, ha parlato del proprio dramma. All'ex stopper della Nazionale negli anni '70, ammalatosi di covid, hanno infatti di recente amputato entrambe le gambe. E proprio sul covid, Bellugi lancia un appello: "Non si scherzi sul virus, malgrado alcune persone siano guarite. Ci sia massima attenzione. Io ho sempre fatto attenzione, ma forse mi sono distratto un attimo, è stato un momento, ma non mi è venuto un raffreddore, mi hanno tagliato le gambe. A chi nega tutto, dico: non scherziamo".

 Getty Images

L'Inter ha offerto a Bellugi, non appena uscirà dall'ospedale, un ruolo in società. "Ho parlato con Marotta e, quando avrò le protesi, e potrò camminare, andrò a trovarlo - racconta -: ho giocato nel Bologna, nel Napoli, ma l'Inter è sempre nel mio cuore, perché è il club dove sono cresciuto. La lotta-scudetto? Il Milan ha un pizzico di fortuna in più, questo è un buon segnale. Le milanesi possono arrivare in fondo, anche se l'Inter deve migliorare un po' in difesa, mentre davanti è messa bene: Lautaro è un fenomeno, Lukaku un mostro. Anch'io avrei fatto fatica contro di lui, sebbene ne abbia marcati di più grossi. Il difensore che mi piace di più? Chiellini è un grandissimo. Skriniar mi piaceva, ma ha avuto un calo. Per il futuro penso a Bastoni, che ha la mentalità giusta. Un po' mi assomiglia.

(Ansa)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso