Candreva, ex al veleno: rilanciato e poi accantonato da Conte, l’Inter la sua vittima preferita

Primo incrocio contro i vecchi compagni di squadra per l’esterno della Sampdoria

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Dopo il successo tennistico contro il Crotone, l’Inter si prepara per la sfida di domani pomeriggio in casa della Sampdoria. Tra le fila di blucerchiati figurano anche due ex nerazzurri, Keita Balde e Antonio Candreva: il secondo, in particolare, sembra avere un conto in sospeso con la formazione interista. Così scrive Tuttosport:

Dopo quattro anni Antonio Candreva torna a essere un avversario dell’Inter, soprattutto di Conte. Lo è contro la società che ha deciso di puntare su Achraf Hakimi, l’allenatore che l’ha messo da parte prima ancora del suo arrivo. Un rapporto strano quello tra i due. Con l’arrivo di Conte a Milano Candreva è rinato: in 40 presenze tra campionato, Champions, Coppa Italia ed Europa League, sono arrivati 7 reti e 9 assist. E’ arrivata la continuità che prima con Spalletti gli era mancata. Ma non è bastata per guadagnarsi la conferma, giocare l’ultima stagione con la maglia dell’Inter. Qualcosa si è rotto a fine luglio, quando Conte ha deciso di escluderlo da tutte le partite di Europa League (in finale ha giocato un solo minuto) tagliandolo di fatto fuori dalla sua squadra. Con l’arrivo ad Appiano Gentile poi di Hakimi è stato deciso che per lui non ci sarebbe stato più spazio, ecco, quindi, la scelta di andare via, andare a giocare alla Sampdoria dopo 151 gare in nerazzuro, 18 reti e 31 assist.

[…] Ora la sfida all’Inter, quella che vuole giocare (è in ballottaggio con Damsgaard), quella che vuole vincere. I nerazzurri sono la vittima preferita nella carriera di Candreva. In dodici incroci, l’esterno blucerchiato ha realizzato 5 gol, tutti con la maglia della Lazio. Inclusa una doppietta nel dicembre del 2015, con cui segnò l’inizio della crisi della seconda Inter di Roberto Mancini“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy