Conte, low profile alla vigilia del big match. L’Inter ha imparato la storiella a memoria…

Nessun titolone, ma dichiarazioni di rito e massimo rispetto per il Barcellona in casa Inter sia da parte del tecnico che dei giocatori

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Partita importante e decisiva per l’Inter di Conte. In un girone tosto, forse il più duro di tutti, la squadra nerazzurra si gioca il passaggio del turno nell’ultimo match. Attenzione alla gara e guai a sottovalutare l’avversario.

“La storiella di quel famoso cane che è sempre bene lasciar dormire… ecco, Antonio Conte la conosce bene. L’Inter tutta l’ha imparata a memoria: attenti ai passi falsi, occhio alle dichiarazioni, di dirigenti, giocatori e allenatori. Il Barcellona è Rispetto con la R maiuscola, nel calcio nulla va lasciato al caso, anche la dialettica ha le sue regole. E così, chi si aspettava un tecnico da titoloni, quella è la porta, siete andati fuori strada. Low profile, le feste ieri erano solo per il cassiere e i suoi 7,8 milioni di euro di incasso, record assoluto in Italia per una partita di calcio. E per Steven Zhang, ovvio, rientrato in Italia e ieri sera a cena ad Appiano con la squadra“, spiega La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy