Ancora Conte: “La rosa può migliorare. Ecco come deve essere chi arriva. Bisogna capire che…”

L’allenatore parla della rosa dell’Inter

di Marco Macca, @macca_marco

Una rosa numericamente più strutturata rispetto a quella della scorsa stagione, ma non ancora al massimo livello sotto il punto di vista della funzionalità dei giocatori. Antonio Conte, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, parla del gruppo che ha a disposizione all’Inter:

MANAGER – “Io ho un’idea molto ampia e a 360 gradi della società, perché so che se non funzionano bene le cose intorno alla squadra ne risentono anche le cose dentro al campo“.

ROSA – “Numericamente siamo più strutturati (della scorsa stagione, ndr). Come funzionalità di calciatori possiamo migliorare. I giocatori devono essere funzionali ad un’idea e a un progetto. Al gioco che bisogna fare per essere competitivi a livello nazionale e internazionale. Il calciatore moderno deve essere veloce, forte, resistente. La tecnica la do per scontata se arrivi in una società come l’Inter“.

IMMAGINE – “L’immagine dell’Inter da parte degli avversari è cambiata, e questo significa che abbiamo fatto bene. Ma anche che le partite contro di noi vengono preparate diversamente: giocano tutti alla morte e con la massima concentrazione. Questo campionato è più difficile rispetto a quello scorso. Dobbiamo essere bravi a cogliere i momenti giusti in partita, sprecare meno, evitare ogni distrazione. In una parola, crescere. Il livello di guardia degli avversari si è alzato e bisogna capirlo bene“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy