FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Roma, Dzeko e Smalling ci saranno per la ‘vendetta’. Conte li voleva all’Inter, ora li avrà contro

Getty Images

La squadra di Fonseca recupera due pilastri della formazione giallorossa che saranno presenti nel big match di domenica contro l'Inter

Andrea Della Sala

Domenica l'Inter è chiamata a una reazione dopo la sconfitta con la Samp. Di fronte alla squadra di Conte ci sarà la Roma di Fonseca. Nei giallorossi giocheranno due giocatori importanti che in estate i nerazzurri speravano di riuscire a portare a Milano; Smalling e Dzeko. Secondo Gazzetta "Si incastrerebbero alla perfezione con l’attuale rosa dell’Inter. Non è un caso che i nerazzurri li abbiano cercati a più riprese. Anche senza di loro Conte continua a coltivare sogni di gloria, ma contro di loro la sua Inter è chiamata a una prova da grande. Se è vero che con i se e i con i ma la storia non si fa, la sfida dell’Olimpico può invece contribuire a indirizzarla, da una parte o dall’altra. La Roma punta su Smalling e Dzeko, Conte spera di non doverli rimpiangere ancora di più".

DZEKO - "Poteva sbarcare a Milano insieme al belga, formando una coppia da sogno e potenzialmente immarcabile. Senza dimenticare Lautaro. Alla prima estate con Conte sulla panchina dell’Inter, i nerazzurri avevano l’obiettivo dichiarato di rinnovare l’attacco. Il perché ha un nome e cognome ben preciso: Mauro Icardi. Grana da risolvere al più presto per poi tuffarsi su Lukaku e magari anche su Dzeko. Chissà come sarebbe cambiata la musica: l’anno scorso l’Inter ha potuto fare affidamento quasi esclusivamente sulla LuLa, visti i problemi di Sanchez; quest’anno le assenze del belga hanno pesato, manca un’alternativa vera e di spessore. Dall’inizio o a partita in corso. Anche nell’estate 2020 il nome del bosniaco è stato associato ai nerazzurri, sintomo di un interesse concreto e motivato da esigenze lampanti", spiega Gazzetta.it.

 Getty Images

SMALLING - "La musica sarebbe forse cambiata anche dietro, se l’Inter fosse riuscita a prendere Smalling nell’ultima sessione di mercato prima di quella attuale. Si consideri la situazione odierna: i nerazzurri devono registrare qualche problema di troppo nella fase difensiva, con i tanti gol subiti e qualche disattenzione di troppo da parte dei singoli. Ma il problema più vistoso nella retroguardia dell’Inter è la coperta corta: Conte si affida ormai esclusivamente a Skriniar, De Vrij e Bastoni anche per la mancanza di alternative. D’Ambrosio viene utilizzato solamente nei finali di partita e il suo infortunio complica le cose, Kolarov ha sbandato vistosamente quando è stato schierato nei tre dietro a inizio stagione. Un quarto difensore del calibro dell’inglese sarebbe stato oro colato", si legge sul portale sportivo.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso