Adani: “Conte non è un paraculo, non cerca consensi: fa tutto per vincere. A Dortmund…”

Adani: “Conte non è un paraculo, non cerca consensi: fa tutto per vincere. A Dortmund…”

L’ex difensore dell’Inter ha parlato della squadra di Conte in vista della sfida contro il Verona di Juric

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Dopo la negativa trasferta di Dortmund, l’Inter di Conte torna di nuovo in campo per la Serie A. I nerazzurri saranno in campo alle ore 18 a San Siro contro il Verona di Juric. A Sky Sport l’ex difensore nerazzurro Lele Adani ha parlato del momento della squadra di Conte:

“Conte non è un paraculo, non vuole consensi della stampa. Cerca di fare le cose per vincere. Famiglia, gruppo, vittoria. Gli interessa far crescere la squadra, arrivare in fondo, non ha bisogno dei complimenti. Bisogna saper prendere lo sfogo. Con Conte prendi tutto il pacchetto, Conte analizza la situazione. Col lavoro l’Inter è da secondo posto, ci sono difficoltà che vengono fuori nella sconfitta in Champions, ma anche nelle vittorie in campionato. Lui se ne frega dei consensi. Dal mio punto di vista non credo che Borja Valero possa giocare solo un minuto, secondo me contro Verona può far rifiatare Brozovic. Col doppio impegno servono risorse interne e questo è lavoro di Conte”. 

“Lazaro? Una partita è troppo poco, non è ancora un giocatore che mi permette di giudicarlo pensante, pulito nella manovra. Per l’Inter i due quinti devono essere due ali e devi saper fare la scelta giusta, però ha risposto. L’Inter negli esterni deve migliorare: Candreva e Asamoah sono troppo per distacco i titolari rispetto a Biraghi e Lazaro”.

“Salcedo ha spunti e guizzi interessanti. Da giovane deve migliorare, ha stacco, esplosività. Il Verona di Juric accompagna con tanti giocatori e ha bisogno del lavoro di squadra in attacco”. 

“Tutto nasce dalla qualità assoluta. Perdi e anche in maniera netta col Dortmund perché viene fuori la qualità. Vince e fa fatica con Brescia e Bologna, ma non ce la fa col Dortmund. La Champions rivela i livelli. Nel Borussia ce ne sono tanti di campioni, l’Inter ha fatto acquisti importanti in alcune zone, ma non è così completa come valore assoluto. Conte lo scudetto lo vuole vincere e te le fa vedere le mancanze”. 

“Inter più avanti rispetto al pensato. Gennaio arriva, se Conte propone tre esterni, Ausilio altri tre poi bisogna scegliere. Non è una questione di età, ma di rendimento. L’Inter ha bisogno della performance”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy