Inter, Maran: “A Conte manca Kanté. Il club chiamato a vendere. Con Vidal…”

Il giornalista ha parlato della campagna acquisti dei nerazzurri e si è soffermato sul giocatore del Chelsea

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Matteo Maran, negli studi di Skysport24, ha parlato anche del mercato dell’Inter e ha risposto ad alcune domande.

-Sufficiente quanto fatto dall’Inter per ridurre il gap dalla Juve? 

Per me manca ancora Kanté nel disegno di Conte e poi diventa perfettamente la sua squadra. Credo che un allenatore debba essere coerente e debba giocare con le proprie idee, il proprio modulo. Quello che lo fa sentire al massimo e che lo fa esprimere al meglio. Vuole una squadra di guerrieri, non una squadra di palleggi. Non è Guardiola, non è un allenatore che cerca quella strada lì. Cerca forza, fisicità, capacità di verticalizzare e far dare il massimo ai propri attaccanti. Nella scorsa stagione l’Inter ha dato il massimo dal punto di vista della pressione che portava ma non l’ha ancora portata al livello di Conte. Gli è mancata aggressività, carica agonistica, e gli mancava un giocatore come Vidal. Però Kanté con Barella e Vidal è un’altra cosa…

-Kanté costa troppo e servono cessioni…

L’Inter deve cedere e ha una situazione con giocatori difficili da cedere per ingaggi grossi. È una situazione che accomuna vari club. Ci sono ancora Joao Mario e Vecino da cedere. Il club è chiamato a riuscire a vendere e portare a casa Kantè. Mi è stato chiesto cosa manca e ho risposto lui perché con lui con quell’acquisto si aggiunge esperienza e successo e l’Inter ce la può fare. 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy