Inter, Conte lavora a una nuova fase offensiva. E alla ripresa l’infermeria sarà vuota

Inter, Conte lavora a una nuova fase offensiva. E alla ripresa l’infermeria sarà vuota

Il tecnico avrà modo di studiare nuove soluzioni e di inserire Eriksen e avrà tutta la squadra a sua disposizione

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Con questa pausa forzata per l’emergenza Coronavirus, l’Inter si sta allenando in modo individuale a casa. Alla ripresa degli allenamenti, Conte avrà modo di poter lavorare su alcune lacune della sua squadra e sul potenziamento dei suoi punti forti.

“Facile che ci si concentri sulla fase offensiva, sulla maniera per tornare a innescare i due capo-branco, Lukaku e Lautaro. Non solo la nuova posizione e il nuovo peso di Eriksen, ma anche nuovi movimenti da mandare a memoria, da aggiungere a quelli che ora le difese si aspettano di più. La sua Inter, poi, cambia faccia a seconda della velocità e della forza con cui interpreta le gare: le tossine di un inverno vissuto sempre al limite sono ormai un ricordo, se l’isolamento non ha fatto danni la ripartenza potrà essere all’insegna della brillantezza. L’infermeria sarà vuota, Moses ha avuto tempo per recuperare, Sensi dovrebbe essere finalmente a disposizione. Il gruppo resta sempre quello: la lontananza, almeno a giudicare dalle dichiarazioni dei giocatori, potrebbe averlo ulteriormente cementato. La voglia di aggredire il campo, dopo settimane fra cyclette e divano, non mancherà. E Conte saprà convogliarla: primavera di rinascita, ora più che mai”, rivela La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy