Kroos: “Noi giocatori siamo burattini nelle mani di Fifa e Uefa. Nessuno ci consulta”

Tedesco boccia anche progetto Superlega,”creerebbe troppi divari

di Gianni Pampinella

I calciatori sono solo “burattini” che Fifa e Uefa usano senza dare loro la possibilità di esprimere la propria opinione quando nascono nuove competizioni, come la Nations League o la Superlega Europea, un progetto attualmente allo studio. Non usa mezzi termini il tedesco del Real Madrid, Toni Kroos. “Noi giocatori siamo solo burattini in tutte queste novità inventate da Fifa e Uefa. Nessuno ci consulta”, le parole del centrocampista. Se chiedessero il loro parere, i giocatori “non parteciperebbero alla Nations League, né a una Supercoppa spagnola trasferita in Arabia Saudita, né a un Mondiale per club a 20 squadre o più, ha aggiunto Kroos, secondo il quale questi tornei sono organizzati per “risucchiare quanto più denaro possibile” e prosciugare i corpi dei giocatori.

Getty Images

Quanto al progetto di Superlega europea tra i 18 migliori club del Vecchio Continente sarebbe “molto, molto interessante dal punto di vista sportivo – sottolinea Kroos – ma i club più piccoli ne soffrirebbero e il divario tra grandi e piccole si allargherebbe. È anche bello lasciare certe cose quando sono buone, con i campionati e le competizioni internazionali esistenti ci sono già prodotti di punta”.

(ANSA-AFP)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy