FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Il calcio chiede aiuto allo Stato. Sgravi e non solo: le richieste di Lega e FIGC

Il calcio chiede aiuto allo Stato. Sgravi e non solo: le richieste di Lega e FIGC

La Serie A e la Federazione chiedono aiuti concreti al Governo: "Dialogo continuo per una boccata d'ossigeno"

Eva A. Provenzano

Il calcio italiano continua a chiedere allo Stato aiuti concreti. La Gazzetta dello Sport parla delle richieste dei vertici del calcio italiano che ha avuto finora 56 mln di euro destinati a tamponi e sanificazioni. I ristori per il cinema hanno superato un miliardo di euro, per esempio. Alla massima serie ne sono stati destinati cinque. "E questo a fronte di un ritorno importantissimo in termini fiscali (per ogni euro investito dal Governo, il calcio ne restituisce al Paese 17,3)", scrive il quotidiano.

I club chiedono soprattutto sgravi fiscali, rinvio di versamenti, rateizzazione dei debiti con l'Agenzia delle Entrate. E chiedono la sospensione del divieto di sponsorizzazione da parte di società di scommesse stabilito dal decreto Dignità (fino al 2023). Nel 2018 dalle sponsorizzazioni delle agenzie di scommesse erano entrate nelle casse dei club italiani in totale circa 100 mln di euro. La Lega Serie A e la FIGC chiedono un fondo salvacalcio che destini l'un per cento del totale delle raccolte delle scommesse al calcio.

"Su questi temi i vertici del calcio sono in contatto continuo con il Governo per ottenere tra decreto fiscale e legge di Bilancio la boccata d’ossigeno necessaria a invertire questa rotta pericolosa per tutto il sistema", si legge sulla rosea.

(Fonte: gazzetta.it)

tutte le notizie di