SM – Vidal è quasi un caso. L’Inter non è contenta: doveva essere l’anima della squadra

Il club nerazzurro ha accontentato Conte sul cileno ma le aspettative erano diverse

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Arturo Vidal è stato atteso e annunciato a lungo come un uomo chiave per il centrocampo di Conte. Ma pure lui ha dovuto ammettere che non sta rendendo per quanto ci si aspettava. Il cileno ha segnato 102 reti nella sua carriera e zero con l’Inter. Di lui hanno parlato a SportMediaset e hanno sottolineato:

Vidal è quasi un caso. L’Inter non è contenta del rendimento del giocatore. L’allenatore è stato in grado, più di tutti di esaltarne dinamismo e agonismo, disciplinati al massimo, soprattutto nella sua Juve. E quella volta segno undici volte. Adesso è ancora alla ricerca di sé stesso. Contro la Roma ha sbagliato due volte sotto porta, non è da lui. E quelle due occasioni mancate si sono aggiunti ad altri passi falsi. Come ad esempio il rigore provocato contro il Borussia, l’espulsione con il Real. Ci sono stati momenti di blackout che fanno considerare carente il rendimento del centrocampista. Ora arriva la sua sfida al passato: un gol alla Juve potrebbe cambiare le cose. Manterrebbe la sua promessa fatta sui social. Cancellerebbe le critiche e permetterebbe anche all’allenatore nerazzurro di tranquillizzarsi. Si farebbe apprezzare anche per la forza interiore sprigionata nelle gare che contano. E si vedrebbe tanto l’attesa anima della seconda Inter di Conte”. 

(Fonte: SM)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy