Milan-Juve a rischio? L’Asl di Torino: “Con nuovi positivi, saremo costretti ad intervenire”

Con altri positivi tra i bianconeri, la partita potrebbe saltare

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Il big match di domani tra Milan e Juventus ora non è più certo di essere svolto. Sì, perché dopo la notizia della positività di Alex Sandro al Covid-19, oggi è arrivata quella di Cuadrado: i bianconeri hanno quindi effettuato tamponi a tutta la squadra per scongiurare la presenza di altri infetti. Il Corriere di Torino ha interpellato il dottor Roberto Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino, che ha detto: «La Juventus ci ha avvisati della positività al coronavirus di due giocatori.

Per uno, la segnalazione è avvenuta lunedì 4 gennaio, e per il secondo martedì 5. In questo momento non abbiamo elementi per dire che c’è un focolaio all’interno della squadra, perché sappiamo come è avvenuto il contagio per i due calciatori e perché tutti gli altri compagni sono negativi. Se oggi dovessero esserci nuovi positivi e ci fosse l’evidenza di un focolaio non controllato all’interno della squadra, si creerebbe un problema di sicurezza anche per gli altri giocatori. È chiaro, quindi, che la Asl sarebbe costretta a intervenire, isolando tutti e bloccando la partenza della Juventus per Milano».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy