Serie A, club contrari a playoff e playout: ecco i motivi. GdS: “Capolavoro di insensatezza”

Serie A, club contrari a playoff e playout: ecco i motivi. GdS: “Capolavoro di insensatezza”

Continua a far discutere l’ipotesi di terminare il campionato di Serie A con il format dei playoff e playout

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

La Serie A si oppone all’idea di stravolgere il format del campionato. È quanto riferisce La Gazzetta dello Sport, che spiega i motivi del no. Dalla questione giuridica, con l’ipotesi di una serie di ricorsi da parte dei club sfavoriti che non accetterebbero di cambiare le regole in corsa, a quella economica, con Sky, Dazn e Img che hanno già espresso la propria opposizione al pagamento della sesta rata, a maggior ragione pretenderebbero uno sconto adeguato al formato ridotto del torneo. A questo bisogna aggiungere il fattore calendario, che ha influito sulla classifica parziale: il Lecce, per esempio, ha affrontato quasi tutte le squadre della prima colonna della graduatoria e dovrebbe vedersela con le dirette concorrenti nella corsa salvezza.

Terminare il campionato con i playoff e i playout non è un’idea suggestiva, è un’idea sbagliata“. Anche la Rosea si schiera dalla parte dei club. “Verrebbero introdotti in corsa, cambiando le regole del gioco, con l’unica motivazione di terminare la stagione. Ma l’emergenza non può diventare l’ombrello sotto il quale trova riparo qualsiasi stravolgimento di norme o principi. Tra l’altro correndo il rischio, molto concreto, che Sky e Dazn chiedano uno sconto congruo considerato il cambiamento del format. Insomma i club non avrebbero così nemmeno l’unico vantaggio che il playoff di solito genera, quello economico. Un capolavoro di insensatezza“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy