Repubblica – Derby segnato dal Covid: Inter dimezzata, Conte specialista. Non si può dire ma…

Il quotidiano presenta la gara in programma oggi alle 18 a San Siro tra i nerazzurri di Antonio Conte e il Milan di Pioli

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Un derby nel segno del… Covid. “Vale la pena giocare così? – si interroga La Repubblica – Inter-Milan sarà ben più segnata dal Covid di quanto non lo sarebbe stata Juventus- Napoli, mai giocata“.

I rossoneri riaccolgono Ibra, ma con Duarte e Gabbia in isolamento non hanno cambi in difesa. L’Inter paga un prezzo più alto: cinque positivi (dopo che Bastoni ieri è risultato negativo) contro i due rossoneri“.

Da una parte l’Inter che, “anche se non si può dire” gioca per lo scudetto. Dall’altra il Milan, “capolista dopo tre giornate e che non vince dal 2016 ma scende in campo con la presunta assenza di pressioni da classifica, e la spensieratezza della squadra giovane, teorizzata da Gazidis“.

L’Inter è quasi dimezzata dalle assenze: Conte avrà a disposizione quindici giocatori di movimento. Non ci saranno lo squalificato Sensi e i positivi Skriniar, Gagliardini, Nainggolan, Radu e Young. Ma Conte è uno specialista dei derby e “in acque agitate tiene dritta la barra del timone“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy