GdS – Nuovo San Siro, traguardo vicino: ‘Meazza’ riconvertito, il progetto vincente entro…

Sempre più vicino l’accordo tra Inter e Milan e il Comune di Milano per il nuovo stadio a San Siro

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Il sì definitivo per il nuovo San Siro è sempre più vicino. Nell’incontro che si è tenuto ieri a Palazzo Marino, le distanze tra Inter, Milan e Comune di Milano si sono ridotte con i due club che hanno accettato le richieste sul tema delle volumetrie commerciali.

La Gazzetta dello Sport spiega la situazione: “Le società, che hanno in tasca il sì per 90mila metri quadrati extra-stadio e ne chiedevano altrettanti, hanno accettato le richieste di Palazzo Marino e ridurranno il cemento attorno alla nuova arena. Nei prossimi giorni sarà presentato il rinnovato studio di fattibilità e un piano economico finanziario con un ridotto indice volumetrico (pari a 0,51, a metà strada tra lo 0,63 chiesto un anno fa da Inter e Milan e lo 0,35 previsto per l’area di San Siro), equivalente a 145 mila metri quadrati totali. Fondamentale sarà il riutilizzo del Meazza, che vale 90 mila metri quadrati edificabili: il vecchio stadio riconvertito in distretto sportivo e utilizzato anche per negozi, cinema e ristoranti permette di far scendere la quantità di cemento (guadagnando quindi spazio per i club) e garantisce la sostenibilità economica del progetto da 1,2 miliardi di euro“.

Inter, Milan e Comune dovranno scegliere il progetto vincente entro agosto: “In corsa ci sono la Cattedrale di Populous e gli Anelli di Milano di Manica-Sportium, che hanno rielaborato i rendering presentati a settembre: l’obiettivo di giocare la prima partita nella nuova arena nel 2024 resta confermato, mentre soltanto dopo si completerà l’intero distretto, con l’inaugurazione prevista per il 2028. Il lavoro fatto da Inter e Milan durante il lockdown è stato decisivo per lo sblocco quasi definitivo del progetto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy