Gds – Serie A, nuovo protocollo quasi pronto: ecco cosa cambierà. Resta una domanda

Si alzerà l’asticella della severità, ecco cosa cambierà nel dettaglio

di Gianni Pampinella

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il nuovo protocollo è quasi pronto. La Federazione Medico-Sportiva lo proporrà nelle prossime ore alla Lega di Serie A. Il nuovo protocollo non toccherà le attuali norme del testo Figc validato dal Cts, ma le implementerà.

“Tradotto: non si abbasserà l’asticella della severità, ma si alzerà, soprattutto per impedire qualche interpretazione di stampo soft che ha caratterizzato questi mesi della seconda ripartenza. Formalmente si tratterà di «linee guida», che dovranno essere accolte dalla Lega e dalla Federcalcio attraverso la sua commissione medica”.

Getty Images

 

“Ma che cosa cambierà? Intanto si va nella direzione della cosiddetta «centralizzazione dei tamponi». La Federazione Medico-Sportiva proporrà uniformità di prelievo, trasporto, catena di custodia, conservazione. Saranno definite delle regole di ingaggio comuni, ma la Fmsi non farà nomi per quanto riguarda l’azienda che potrebbe essere incaricata di sovrintendere a tutto il processo. Quella scelta spetterà alla Lega. Resta una domanda: la Federazione Medico-Sportiva guidata da Maurizio Casasco sarà investita anche della «gestione» delle positività? Cioè il laboratorio, oltre agli obblighi della legge in termini di comunicazione dei casi emersi, dovrà avvertire il club ma anche una struttura ad hoc? Solo in quest’ultimo caso sarà possibile evitare i casi «fai da te». Bisognerà vedere se le società accetteranno la presenza di un soggetto terzo nella gestione dei risultati. Un punto che resta ancora da dirimere”.

“Nelle linee guida si dovrà finalmente chiarire il concetto di «struttura concordata» in caso di positività di un membro del gruppo squadra: niente isolamento fiduciario a casa”.

(Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy