TS – Inter, Skriniar non è più lo stesso: dal Barcellona alla Lazio, nella difesa a tre…

TS – Inter, Skriniar non è più lo stesso: dal Barcellona alla Lazio, nella difesa a tre…

La crisi del difensore slovacco dell’Inter nel nuovo sistema di gioco dei nerazzurri con Antonio Conte

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Dagli errori contro Spal, Barcellona e Fiorentina fino all’ultimo contro la Lazio. Milan Skrinar non è più lo stesso. Oltrepassata la metà della stagione, si può affermare – secondo il Corriere dello Sport – che il difensore slovacco non sia a suo agio nella difesa a tre.

Già nella passata stagione aveva mostrato nella linea a quattro con Spalletti qualche difficoltà con il passaggio a sinistra per lasciar spazio a De Vrij, mentre in questa stagione ha perso ulteriormente sicurezza nel difendere e ha commesso errori in fase di costruzione, con Conte ha scelto di puntare su Bastoni e spostare Skriniar nuovamente a destra.

Come dicevamo, l’errore con il rinvio svirgolato che ha portato al contatto da rigore De Vrij-Immobile è solamente l’ultimo: “In questo 2020 è il primo errore da matita blu di Skriniar che già nel derby non era stato irreprensibile sul gol del momentaneo 0-2 di Ibrahimovic, ma analizzando l’azione si era notato come Skriniar avesse lasciato solo lo svedese perché era salito per lasciarlo in fuorigioco, peccato che non avesse fatto altrettanto Godin in mezzo all’area. Problema simile a Napoli alla prima del nuovo anno, con Biraghi a tenere in gioco Callejon autore del cross per Milik, lasciato però solo in mezzo all’area da Skriniar (e De Vrij). Gli errori più evidenti, però, Skriniar li aveva commessi sul finire del 2019 quando era stato l’imputato principale su tre dei quattro gol subiti fra Spal, Barcellona e Fiorentina. Con gli emiliani aveva tolto il piede per fermare Valoti; con il Barcellona si era opposto in maniera morbida per constrastare il tiro di Ansu Fati, costato poi la qualificazione agli ottavi; mentre con la Fiorentina aveva rincorso per 50 metri Vlahovic senza opporre la giusta contrapposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy